FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Inzaghi a DAZN: “Dimarco? Non mi aspettavo i crampi. Ecco perché ho scelto Lautaro”

Inzaghi a DAZN: “Dimarco? Non mi aspettavo i crampi. Ecco perché ho scelto Lautaro”

L'analisi del tecnico dell'Inter al termine del match del Marassi contro la Samp

Stefano Bertocchi

Dopo il pareggio di Genova contro la Sampdoria, Simone Inzaghi si presenta ai microfoni di DAZN per analizzare la prestazione della sua Inter nel lunch match del Marassi: "Abbiamo preso due gol fortuiti, un tiro deviato e un al volo e uno bellissimo di Augello. Nel nostro momento migliore, quando gli spazi aumentavano, abbiamo avuto tre occasioni incredibili: nel momento in cui avremmo potuto andare in vantaggio c'è stato l'infortunio di Sensi che ci ha compromesso gli ultimi 25 minuti".

Come sta Sensi?

"Purtroppo non bene, ha fatto un contrasto e dovrà fare degli accertamenti. Spiace, è una perdita importante e credo che ce la porteremo a lungo. Ci sono da valutare anche Bastoni e Dimarco per mercoledì".

Ha scelto di schierare Lautaro anche se stanco. Come mai questa decisione?

"Ieri sono riusciti ad allenarsi lui, Vidal e Correa. Gli ho parlato, era riuscito a riposare nella notte e ho scelto lui. Sanchez si è allenato solo gli ultimi tre giorni e non poteva partire dal 1'. Ho optato per quella scelta".

La squadra è stata meno mobile a centrocampo. È per la stanchezza o per il gioco della Samp?

"Tecnicamente, specie nel primo tempo, potevamo fare meglio. Il campo non era perfetto, c'era tanto caldo e sapevo che l'ultima mezzora sarebbe stata la più importante. L'avevo detto alla squadra. Poi la Samp ha organizzato una buonissima partita e ci ha creato delle problematiche".

Dimarco può essere un'ottima alternativa, soprattuto come terzo di difesa? O lo vedi più come un quinto?

"Penso che sia una grande risorsa per noi. È un giocatore che può fare il terzo, anche se è il doppio ruolo di Perisic. È uno che è un piacere da vedere allenarsi, ma a volte quando affronti partite come quelle di oggi con caldo e tensione ha avuto i crampi al 62': non me lo sarei mai aspettato".

Come le calcia le punizioni? Oggi ha fatto un gol spettacolare. 

"È molto bravo. Lui e Calhanoglu sono ottimi tiratori, si fermano spesso a fine allenamento. Sicuramente è una risorsa in più".

tutte le notizie di