Bruno Bolchi è un doppio ex della sfida tra Inter e Lecce. Una lunga carriera da calciatore in nerazzurro, con i pugliesi ha centrato una promozione dalla A alla B nel 1992-1993. "Su Conte - dice in un'intervista al Quotidiano di Puglia - si sono levate alte le grida della tifoseria juventina, ma l'uomo è serio, è un fior di professionista, un allenatore che sa come si vince, che sa far vincere qualsiasi squadra, che ha fatto molto bene con la Nazionale, valorizzando le potenzialità dei singoli con l'esaltazione del gruppo. Arriva in una città che brucia dalla voglia di rivivere i gironi magici della gloria più brande. Conte, a mio avviso, è l'uomo giusto". 

Eppure nulla è scontato, soprattutto alla prima di campionato. "Se si dovessero fare i conti con i valori tecnici ed economici che ci saranno in campo, il presidente Sticchi Damiani ed i suoi abilissimi collaboratori potrebbero magari risparmiare i soldi dei biglietti del viaggio. E invece no. Sarà una partita nella quale conterà molto la voglia del Lecce di vivere il debutto al Meazza come un giorno speciale, da regalare ai tifosi, da far raccontare alla gente. Ci sarà l'entusiasmo della squadra  e di un ambiente che farà sentire la salentinità anche nel tempo milanese. Il calcio, alla fine, è un gioco, e come tale imprevedibile e tutto più accadere, specialmente in questa fase di inizio stagione".

VIDEO - WANDA E MAURO LASCIANO LA FESTA DI LAUTARO: "SI'" SARCASTICO ALLE DOMANDE SU UNA NUOVA AVVENTURA

Sezione: News / Data: Ven 23 Agosto 2019 alle 20:13
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print