FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Inter, Correa in prestito oneroso con obbligo di riscatto: l’impatto a bilancio

COMO, ITALY - AUGUST 26: Joaquin Correa of FC Internazionale poses for a portrait during the official media day at Appiano Gentile on August 19, 2021 in Como, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)

L'affare ricorda quello siglato con il Cagliari per Nicolò Barella

Raffaele Caruso

Joaquin Correa è da ieri pomeriggio ufficialmente un nuovo giocatore dell'Inter. L'attaccante argentino arriva dalla Lazio con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto che diventa obbligo al primo punto conquistato dai nerazzurri nel 2022.

"L’Inter potrebbe iscrivere a bilancio Correa a 30 milioni con ammortamento annuo da spalmare su tutta la stagione, come già successo per Barella, annunciato in prestito con obbligo di riscatto e a bilancio poi iscritto come acquisto a titolo definitivo fin dall’estate - si legge su Calcio&Finanza -. In tal caso, con un contratto quadriennale, l’Inter iscriverebbe a bilancio ammortamenti pari a 6,25 milioni di euro circa. A questi, vanno aggiunti circa 6,5 milioni di euro lordi legati allo stipendio, per un costo complessivo a bilancio pari a circa 12,75 milioni di euro a stagione".

"Nel caso in cui l’obbligo di riscatto dovesse scattare, invece, una volta conclusa la stagione 2021/22, l’Inter nel corso dell’esercizio al 30 giugno 2022 iscriverebbe invece i costi legati ai 5 milioni per il prestito, aggiungendo sempre circa 6,5 milioni di euro lordi legati allo stipendio, per un costo complessivo a bilancio pari a circa 11,5 milioni nella stagione 2021/22 - precisa il sito -. Con l’iscrizione a bilancio a partire dal 2022/23, Correa avrebbe così ammortamenti (considerando il contratto al 2025) pari a 8,3 milioni, per un costo complessivo pari a circa 14,8 milioni aggiungendo l’ingaggio lordo".

tutte le notizie di