FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Il Parlamento europeo contro la Super League, l’UEFA: “Un passo importante”

TALLINN, ESTONIA - AUGUST 15:  UEFA President, Aleksander Ceferin looks on during the UEFA Super Cup between Real Madrid and Atletico Madrid at Lillekula Stadium on August 15, 2018 in Tallinn, Estonia.  (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Il presidente Ceferin: "Continueremo a lavorare con l'UE per rafforzare e proteggere il modello sportivo europeo nel calcio europeo"

Mattia Zangari

Nel giorno in cui il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione globale sulla politica sportiva dell'UE e ha chiesto un'azione per proteggere lo sport europeo dalla minaccia di competizioni separatiste come la Super League, la UEFA - tramite una nota ufficiale - ha spiegato la sua posizione in merito.

"La UEFA accoglie con favore la Risoluzione come un importante passo avanti nello sviluppo del modello europeo di sport basato su valori, solidarietà e merito sportivo. Il "Rapporto Frankowski" include raccomandazioni specifiche e attuabili su questioni chiave tra cui buon governo, solidarietà, uguaglianza di genere, diversità e diritti fondamentali, integrità, base, sostenibilità, salute e benessere.

Inoltre, il Parlamento dell'UE è inequivocabile nella sua posizione di importante istituzione politica dell'UE sulle attuali grandi minacce che lo sport europeo deve affrontare. I deputati condannano fermamente e direttamente le competizioni separatiste come il cosiddetto progetto della Super League europea in quanto minano i valori e i principi dello sport europeo e servono solo gli interessi delle élite e il profitto, senza alcun riguardo per i processi decisionali inclusivi. Il Parlamento europeo si oppone anche alle recenti proposte di tenere la Coppa del Mondo ogni due anni, chiedendo alle organizzazioni sportive di rispettare la frequenza esistente dei principali eventi sportivi internazionali. Invita inoltre lo sviluppo di quadri europei per modernizzare i sistemi di trasferimento dei giocatori e soddisfare le esigenze, gli standard e gli obiettivi specifici europei.

La UEFA collaborerà con le associazioni calcistiche nazionali e le principali parti interessate del calcio europeo - tifosi, giocatori, club e leghe, per realizzare gli obiettivi della risoluzione e attuare le sue raccomandazioni. Gli organi di governo dello sport e le istituzioni europee devono anche continuare a lavorare come partner stretti verso le priorità europee, gli obiettivi di politica pubblica e i risultati sociali.

Il rapporto inoltre 'riconosce gli sforzi compiuti dalle organizzazioni e dalle federazioni sportive per garantire l'attuazione dei principi di buona governance nello sport'. In questo contesto, la UEFA ha invitato il leader della risoluzione e copresidente del gruppo sportivo del Parlamento europeo, Tomasz Frankowski, a discutere la sua relazione con le principali parti interessate del calcio europeo alla prossima riunione plenaria della Convenzione sul futuro del calcio europeo nei primi giorni 2022".

Commentando la risoluzione, Aleksander Čeferin, numero uno di Nyon, ha dichiarato: "Il messaggio del Parlamento europeo a nome dei cittadini dell'UE è chiaro: l'Europa e gli europei si oppongono fondamentalmente a progetti separatisti come la fallita Super League europea che minaccia i valori dello sport europeo. Il calcio europeo non è un mercato pensato per servire solo gli interessi dell'élite e i guadagni finanziari: è una storia di successo europea che serve tutta la società. Continueremo a lavorare con l'UE per rafforzare e proteggere il modello sportivo europeo nel calcio europeo".

tutte le notizie di