(ANSA) - ROMA, 31 MAR - C'è un primo caso di positività al Coronavirus anche nella J-League, ovvero la massima serie calcistica di quel Giappone che ha dovuto rimandare di un anno l'Olimpiade di Tokyo 2020 a causa della pandemia. Si tratta del 28enne laterale sinistro della nazionale Gotoku Sakai, che gioca nel Vissel Kobe, squadra di cui fa parte anche Andres Iniesta. Stava male da mercoledì scorso,era quindi stato dispensato dagli allenamenti e gli era stato fatto il tampone, che ora ha dato esito positivo. Sakai, nato negli Usa da madre giapponese e padre tedesco, è già stato messo in isolamento e ha chiesto pubblicamente scusa "per il caos creato". Intanto il Vissel Kobe non ha voluto confermare se ci siano altri casi di positività in seno alla squadra. 

VIDEO - ACCADDE OGGI (2010): LA DANZA DEL "PRINCIPE" PIEGA IL CSKA: 1-0

Sezione: News / Data: Mar 31 marzo 2020 alle 19:17 / Fonte: ANSA
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print