FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Gazidis attacca sul FFP: “Milan punito, le regole devono essere uguali per tutti”

L'ad del Milan: "Lo stadio nuovo? Siamo pronti, prima si fa e meglio è. La Super League non era la risposta alla crisi"

Christian Liotta

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, è protagonista di una lunga intervista rilasciata al magazine del Corriere della Sera 'Sette', nel corso della quale, tra i vari temi toccati, risponde inevitabilmente sulla questione stadio nuovo: "Noi siamo pronti. Prima lo facciamo, prima Milano avrà non solo uno stadio a livello mondiale, ma due squadre a livello mondiale. Sarà importante anche per la città: la gente verrà a Milano e sarà uno dei posti che vorrà visitare, come il Duomo".

Sulla questione Super League, Gazidis fa mea culpa: "Non era la risposta giusta alla crisi. Ma quando si è in difficoltà si può anche perdere lucidità. I problemi sono rimasti e vanno affrontati assieme, club, UEFA, FIFA, perché la crisi non è passata e non è tempo per nessuno di dichiarare vittoria. La questione della governance è fondamentale: bisogna ricordare che tutto si basa sui club". Poi, a domanda se il Fair Play Finanziario esista ancora, Gazidis ha risposto: "Il Milan a ottobre dovrà rispondere a una serie di domande sulla sua salute finanziaria. Quindi sì, esiste ancora. Noi che volevamo un progetto di calcio sostenibile siamo stati puniti con un anno di sospensione dalle Coppe. Io lo accetto ma le regole devono essere uguali per tutti. Lo sono? Bisogna chiederlo all’UEFA, c’è in gioco la sua credibilità".

tutte le notizie di