(ANSA) - MILANO, 28 GEN - ''Dobbiamo lavorare su un livello di processo educativo, la parte migliore del calcio vincerà sempre. Loro sono perdenti nati. Noi dobbiamo attivare meccanismi di identificazione e isolamento con norme sempre più severe. Dobbiamo comunque far sì che la responsabilità sia dei singoli, anche con il ricorso alla tecnologia''. Lo dice il presidente della Figc Gabriele Gravina, a margine del premio 'Domenico Chiesa' del Panathlon Club Milano, rispondendo ad una domanda sul razzismo nel mondo del calcio. ''Dobbiamo continuare a valorizzare la reale dimensione del nostro sport, del calcio. La capacità di unire popoli e razze. Il calcio è uno - continua Gravina - non dobbiamo assolutamente cadere nelle provocazioni di chi invece tende sempre più a creare spaccature al nostro interno cercando di contaminarlo soprattutto con queste affermazioni legate ad un atteggiamento disfemico, legate ad una grande ignoranza''. (ANSA).

Sezione: News / Data: Mar 28 Gennaio 2020 alle 23:49 / Fonte: ANSA
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print