(ANSA) - ROMA, 15 MAG - "Gli italiani vedranno le partite in tv, mi sento di dire che il 22 maggio verrà presa una decisione, che poi determini contestualmente una risposta certa non posso dirlo, ma certo che la prua della barca vada verso una direzione e nel giro di qualche ora o giorno ci sia una soluzione con un nome e cognome". Lo dice Giovanni Malagò in qualità di commissario di Lega di A, nel giorno in cui l'assemblea di Milano è andata deserta, come annunciato. Alla prossima del 22 maggio, oltre alla governance, c'è il tema dei diritti tv con l'ultimatum a Mediapro sulla fideiussione. Tra le ipotesi anche quella di un canale della Lega su cui però il numero uno dello sport italiano preferisce non sbilanciarsi: "Ci sono molte variabili che possono incidere - ha chiarito a margine di un evento al Coni - Chiaro che da adesso al 22 maggio ci saranno dialoghi, confronti, avvocati, che dovranno far spostare l'ago della bilancia da una parte e dall'altra".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - THIAGO MENDES, STELLA DEL LILLE

Sezione: News / Data: Mer 16 Maggio 2018 alle 02:30 / articolo letto 1164 volte / Fonte: ANSA
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari