FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Dionisi: “Scudetto, Inter e Juve favorite. Che effetto incontrare Mourinho”

VENEZIA, ITALY - JULY 3: Serie B match between Venezia FC and Empoli FC at Pierluigi Penzo Stadium on July 3, 2020 in Venice, Italy. In the pic: Alessio Dionisi, allenatore (Venezia)

Il tecnico del Sassuolo si prepara a sfidare la Roma

Redazione FcInterNews

Alessio Dionisi, tecnico del Sassuolo, si prepara per sfidare José Mourinho e la sua Roma.  Quando lo "Special One conquistava la prima Champions con il Porto, spiega Dionisi al Corriere dello Sport, l'attuale allenatore dei neroverdi giocava difensore in Serie D, nel Voghera. Era invece alla Tritium nell'anno del Triplete nerazzurro. Oggi che effetto fa? "Un bellissimo effetto. Mourinho ha segnato la storia del calcio e quando smetterà, lascerà una traccia indelebile avendo vinto due Champions con due formazioni non favorite come il Porto e l’Inter. Ha un grande carisma e indubbie capacità. E’ uno dei migliori del ventunesimo secolo. In questi anni mi è capitato spesso di incontrare tecnici più esperti. Fortunatamente non sarò io contro di lui, ma il Sassuolo contro la Roma. Non lo avrei mai pensato possibile e invece... Non vedo l’ora di stringergli la mano", dice Dionisi, che al posto di Dzeko troverà Abraham in attacco. "Anche se diversi, parliamo di due grandi bomber. Dzeko lega di più il gioco, l’inglese è un vero finalizzatore, abile nell’attaccare l’area avversaria. L’età è dalla sua parte. Scudetto? Mi piacerebbe dire l’Atalanta, però credo che chi ha vinto l’ultimo campionato sia la prima candidata insieme alla Juventus".

Tanti elogi, da parte di Dionisi, per Giacomo Raspadori. "Ora inizieranno a parlarne tutti, ma lui non cambierà atteggiamento perché il ragazzo è più forte del calciatore. Che è bravo si vede da come tocca il pallone, ma quando lo conosci capisci che persona è. Vede la porta, è duttile, continuo durante la partita e intelligente".

Tra i tecnici che hanno ispirato Dionisi c'è anche una conoscenza interista. "Vecchi alla Tritium mi ha dato molto, ma ho imparato anche da chi mi ha preceduto nelle squadre ovvero Marino e De Zerbi".

tutte le notizie di