FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Delio Rossi: “Inzaghi predestinato. La Juve non può competere con l’Inter”

LIVORNO, ITALY - APRIL 27: Head coach Delio Rossi of Palermo looks on during the Serie B match between AS Livorno and US Citta di Palermo at Stadio Armando Picchi on April 27, 2019 in Livorno, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Le considerazioni dell'ex allenatore di Palermo e Lazio

Alessandro Cavasinni

Intervenuto a TMW Radio, Delio Rossi ha parlato della Serie A e della lotta scudetto. Ecco alcune sue dichiarazioni.

Tempo di bilanci. Il lavoro di Inzaghi all'Inter l'ha stupita?

"Onestamente pensavo che facesse bene, ma è andato oltre le più rosee previsioni. Fa capire che sta diventando un allenatore importante. Pronto a vincere? Quando vinci lo sei, lo sai solo dopo. Ha le stimmate del predestinato".

Quale il tecnico che l'ha stupita di più?

"Mi ha stupito Inzaghi ma anche Gasperini, così come Pioli, che si sta riconfermando e non era così scontato. Poi c'è Italiano, ma anche Dionisi. Forse mi ha stupito di più Andreazzoli, che sta facendo giocare bene l'Empoli".

Un giudizio anche su Spalletti e il momento del Napoli:

"L'Inter era già una squadra forte, non è facile ripetersi ma è stato bravo Simone. Il Napoli era già una squadra forte, non ha venduto nessuno e c'è poi un anno di consolidamento in più per Osimhen. Sta pagando gli infortuni la squadra".

Si aspettava la Juventus così indietro?

"No. La Juve, a parte Chiesa, si è rinforzata con giocatori con prestiti o giocatori a parametro zero. Onestamente non è il massimo, mi aspettavo che avrebbe fatto meglio dello scorso anno ma non pensavo che potesse competere con l'Inter".

tutte le notizie di