FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Croazia, Dalic: “Pari deludente con la Slovacchia, ma è tutto nelle nostre mani”

COPENHAGEN, DENMARK - JUNE 28: Zlatko Dalic, Head Coach of Croatia looks on prior to the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between Croatia and Spain at Parken Stadium on June 28, 2021 in Copenhagen, Denmark. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

Il ct dei vicecampioni del mondo: "Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, hanno dato tutto"

Mattia Zangari

Pari e rimpianti per la Croazia, che ieri sera non è andata oltre il 2-2 con la Slovacchia, perdendo il primato in favore della Russia nel girone H di qualificazione a Qatar 2022.  "Non mi lamento dei nostri giocatori, hanno provato e riprovato di tutto. Un plauso anche agli spettatori, che ci hanno applaudito e sostenuto. Diecimila persone sono venute a sostenere la Nazionale sotto questa pioggia. Grazie dal profondo del cuore, mi dispiace non aver potuto festeggiare il terzo gol", ha commentato Zlatko Dalic, ct dei vicecampioni del mondo.

Due rimonte dopo gli errori difensivi. 

"Abbiamo preso quei due gol troppo facilmente, siamo tornati due volte in partita e abbiamo creato tante occasioni. Ci abbiamo provato, ma non siamo riusciti a segnare il terzo gol".

Il risultato. 

"Dopo questo 2-2 sono un po' triste e deluso, ma non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, tutti hanno dato il massimo e le sostituzioni hanno portato una certa svolta e nuova energia".

Terzo gol annullato dal Var.

"Siamo stati travolti dalle emozioni, poi riportati con i piedi per terra. È il calcio e dobbiamo accettarlo. Con tutto quello che abbiamo mostrato nel secondo tempo, avremmo meritato quel terzo gol, quindi mi dispiace che non sia stato convalidato. Peccato."

La qualificazione si deciderà a novembre. 

"Adesso non c'è più relax e dobbiamo battere Malta, e poi abbiamo quell'ultima partita a Spalato che deciderà. Forse è un bene che sia così, abbiamo tutto nelle nostre mani e questo è l'importante".

Selezione dei giocatori per le partite chiave

"Nel prossimo mese dovremo monitorare da vicino i nostri giocatori per vedere chi può giocare nella forma migliore contro Malta e Russia. Si è visto anche oggi che alcuni giocatori che non giocano le partite non erano al livello richiesto".

tutte le notizie di