La partita tra Inter e Parma assume sempre un significato speciale per uno come Hernan Crespo, che in Italia ha vissuto grandissimi momenti vestendo ambedue le casacche. Ed è proprio Valdanito che parla per il ‘Matchday Programme’ della sfida tra nerazzurri e ducali: “Per me non è una partita banale, per niente. La prima cosa che mi viene in mente è il gol che segno a Gianluca Pagliuca nel ’96. Io vestivo la maglia gialloblu, ma ricordo bene lo stadio: bellissimo, imponente, con una tifoseria incredibile. San Siro ti gasa, ti esalta. Quando sono venuto qui da avversario la prima volta, Carlo Ancelotti mi ha detto: ‘Sai che giochiamo nella Scala del calcio? Solo i grandi giocatori fanno la differenza qui’. Quando metti la maglia dell’Inter devi sapere questo, devi capire che ci sono delle responsabilità. Il tifoso ti chiede di rispettare questi colori. E in uno stadio così dai tutto quello che hai. Per loro e per te”.

Dovendo scegliere alcuni dei 46 gol fatti con l’Inter?
“Io me li ricordo tutti, belli e meno belli. Ma alla fine, quando ho smesso, mi sono reso conto di una cosa. Le reti importanti sono quelle significative per i tifosi. Io mi tengo stretti 2 gol, fatti verso la fine della carriera interista: il 3-3 alla Roma di testa e poi l’ultimo contro il Chievo a Verona, decisivo per lo Scudetto”.

VIDEO - INTER-PARMA, LE ULTIME DA APPIANO: LA CONFERENZA DI SPALLETTI E LE SCELTE PER LA PARTITA

Sezione: News / Data: Ven 14 Settembre 2018 alle 17:53 / articolo letto 5423 volte
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A