(ANSA) - ROMA, 25 MAR - Nasser Al-Khelaifi, presidente del Paris Saint-Germain, ​​​​​​si è detto favorevole alla riduzione degli stipendi dei calciatori della Ligue 1, in questo momento di forte crisi dell'economia mondiale, flagellata dalle conseguenze dell'emergenza Coronavirus. Lo riporta L'Equipe, secondo cui l'imprenditore qatariota ha già esternato la propria posizione ai dirigenti della Lega calcio francese. Al-Khelaifi avrebbe citato il caso dei giocatori del Barcellona che hanno accettato la decurtazione dei salari e ha inoltre reso noto di avere avviato un negoziato con i propri tesserati per arrivare a un punto d'incontro sulla riduzione degli stipendi. A patto, però, di arrivare a un compromesso che accontenti tutte le parti. (ANSA).

Sezione: News / Data: Mer 25 marzo 2020 alle 23:41 / Fonte: ANSA
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print