(ANSA-AFP) - LONDRA, 04 APR - L'Uefa ha revocato il divieto di trasmettere le partite della Premier League inglese e scozzese che hanno inizio alle 15 ora locale per il resto della stagione agonistica, ammesso che riprenda dopo la fine dell'emergenza Coronavirus. La decisione Uefa potrebbe rappresentare un'indicazione verso una ripresa delle competizioni calcistiche nazionali nel Regno Unito, ma a porte chiuse. L'Uefa ha revocato il divieto di trasmissione durante le cosiddette 'ore bloccate' per la Premier inglese e il campionato scozzese, per il resto della stagione calcistica 2019/20, su richiesta delle Federazioni nazionali competenti dopo le misure adottate per combattere la pandemia di COVID-19. La decisione è stata annunciata dallo stesso massimo organismo calcistico europeo. Il divieto di trasmettere le partite pomeridiane in Gran Bretagna esiste da anni, lo scopo è quello di non togliere spettatori agli stadi nelle partite diurne che fanno parte della tradizione britannica. Se si dovesse giocare a porte chiuse il provvedimento sarebbe inutile, visto che comunque i tifosi non potrebbero ugualmente recarsi alle partite. 

Sezione: News / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 17:56 / Fonte: ANSA
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print