FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Condò: “Inter, che rompicapo. Ma grazie a Marotta è ‘solo’ ridimensionamento”

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 16:  Paolo Condò attends FuoriCinema on September 16, 2017 in Milan, Italy.  (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images for FuoriCinema)

Il giornalista analizza così l'Inter nata al termine di questa lunga e movimentata estate

Redazione FcInterNews

Nel corso di una lunga analisi pubblicata sul sito de La Repubblica, il giornalista Paolo Condò si concentra sulla lunga e movimentata estate vissuta dall'Inter. Un rompicapo da cui la società è riuscita a venire fuori in maniera brillante, malgrado le difficoltà: "È probabile che nel nostro calcio non ci sia mai stato un rompicapo tecnico come quello che la dirigenza italiana dell’Inter sta affrontando quest’estate. […]. Se oggi parliamo 'solo' di ridimensionamento, o meglio di rompicapo tecnico per ripartire con una squadra il meno indebolita possibile, è perché la dirigenza italiana ha accettato il sudoku legato ai guai di Suning. La strada maestra resta la cessione del club, ma questo è un tema riservato alla proprietà cinese. Nel frattempo, c’è un’Inter da riprogrammare e da gestire per uscire con meno danni possibile da questa congiuntura-trappola”.

Condò si proietta poi verso la prossima Serie A: "Se l’anno scorso il giudizio sulle rose di Inter e Juve era simile, e a scavare il solco fu il mestiere di Conte sull’inesperienza di Pirlo, il ritorno di Allegri da una parte e la perdita di alcuni pilastri dall’altra sposta il pronostico in campo juventino. L’incognita di questa equazione si chiama Inzaghi, che dopo cinque anni di Lazio a velocità sempre buona, e a tratti ottima, ha fatto bene ad accettare la nuova sfida a prescindere dall’organico impoverito. La miglior difesa degli ultimi due campionati è rimasta intatta, due campioni d’Europa giovani e in continua crescita come Barella e Bastoni sono ancora lì, se riuscisse a connettere Brozovic a Calhanoglu sarebbe la riprova che le vie balcaniche sono infinite. E le opzioni di gioco, in tal caso, poche di meno".

tutte le notizie di