news

Carnasciali: “In quest’Inter un entusiasmo diverso. Raspadori dovrà confermarsi”

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - SEPTEMBER 08: Giacomo Raspadori of Italy runs with the ball during the 2022 FIFA World Cup Qualifier match between Italy and Lithuania at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on September 08, 2021 in Reggio nell'Emilia, . (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

L'ex difensore: "Aver perso Lukaku poteva essere deleterio, invece Lautaro si sente più responsabilizzato. E ci sono Correa e Dzeko"

Daniele Alfieri

L'Inter può giocare meglio sotto la guida di Inzaghi rispetto a Conte? L'ex difensore della Fiorentina Daniele Carnasciali offre la sua analisi ai microfoni di TMW Radio: "Può darsi, ma nel calcio contano i risultati. Conte in due anni è arrivato secondo, in finale di Europa League e poi ha vinto il campionato: non ha fatto bene, di più. Vedo un entusiasmo diverso: aver perso Lukaku poteva essere deleterio, invece ora Lautaro si sentirà più responsabilizzato, c'è Correa che è giovane e un altro pezzo da novanta come Dzeko. La difesa non è cambiata, il centrocampo con Calhanoglu ha acquisito qualità".

Per il futuro dell'attacco nerazzurro si parla di Giacomo Raspadori, talento del Sassuolo che ha brillato in nazionale insieme a Kean. "Sono due classe 2000, il tempo è tutto dalla loro parte. Poi però dovremo anche vederli con squadre diverse rispetto alla Lituania. Tolti Belotti e Immobile non so chi altro possa esserci... Dovranno comunque crescere e confermarsi se vogliono andare al Mondiale, perché è alle porte. E aspetterei a dare per morto Immobile, tra l'altro. Non so se paragonerei Raspadori a Paolo Rossi - conclude Carnasciali -, parliamo di un'icona. Glielo auguro, sicuramente. A me però i paragoni non piacciono: deve lavorare ed essere consapevole che ha i mezzi per giocare in nazionale".

tutte le notizie di