Come si sono sentiti i difensori della Virtus Ciserano Bergamo ad avere a che fare con Romelu Lukaku? La domanda è stata girata ai diretti interessati a Sky Sport, e a rispondere sono stati i due marcatori Danilo Capitanio e Gabriele Perico. Parla così Capitanio: "Com'è Lukaku? In poche parole, un armadio a quattro ante. Qualcosa in italiano la diceva, poi chiedeva anche delle traduzioni a Conte. Su un gol mi ha portato letteralmente a spasso, è immarcabile. Sono tifoso interista, ho giocato un anno nella Berretti. Giocare contro Lukaku è stata una sensazione importante, non gli ho chiesto la maglia perché mi ha anticipato un mio compagno".

Queste le parole di Perico: "La stutttura è imponente, non è ancora il milgior Lukaku ma qualcosa ha fatto intravedere. In campo ha cercato spesso l'intesa con Valentino Lazaro. Rispetto a Icardi, Lukaku dà una mano più importante alla squadra. Ora, visto che ha fatto bella figura, potrebbe anche farci un regalino". L'ex Cagliari, Cesena e Albinoleffe svela anche un retroscena: "Sono rientrati alle 5 da Valencia, ma nessuno si è lamentato. Anzi, Kwadwo Asamoah ha chiesto due volte il cambio e Conte non lo ha cambiato...". 

VIDEO - QUESTO E' EDIN DZEKO, QUANTE PERLE CON LA BOSNIA

Sezione: News / Data: Lun 12 Agosto 2019 alle 17:57
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print