FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Calciopoli, ammesso dai giudici europei il ricorso di Antonio Giraudo

Calciopoli, ammesso dai giudici europei il ricorso di Antonio Giraudo

I legali dell'ex ad bianconero sostengono che ci fu una macroscopica violazione dei diritti della difesa. Ora tocca allo Stato

Redazione FcInterNews

Antonio Giraudo, ex ad della Juventus, ha visto accolto dalla Corte europea dei diritti dell’uomo il suo ricorso, formulato dall’avvocato torinese Amedeo Rosboch e da quello belga Jean-Louis Dupont, in merito alle sentenze per lo scandalo di Calciopoli. La Corte, nello specifico, è chiamata a risolvere questioni giuridiche che riguardano l’essenza stessa dello Stato di diritto che, sostengono i legali dell’ex ad bianconero, il processo di Calciopoli avrebbe scalfito. In media, vengono ritenuti inammissibili il 90% dei ricorsi presentati.

Davanti ai tribunali sportivi, sostengono i legali di Giraudo, "ci fu una macroscopica violazione dei diritti della difesa", per non parlare "della ragionevole durata del processo: furono lasciati soltanto sette giorni per predisporre le difese, tempo insufficiente anche solo per la lettura di un fascicolo di oltre 7.000 pagine". L’iter si annuncia comunque lungo diversi mesi: il prossimo passo toccherà allo Stato italiano, che dovrà produrre i documenti a propria difesa; poi, nel caso, oltre alle contro-deduzioni, inizierà la discussione.

tutte le notizie di