FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Calcagno: “Quest’anno le società non possono spendere più dell’anno scorso”

FLORENCE, ITALY - MARCH 27:  Simone Perrotta () and Umberto Calcagno of AIC attend at Italian Football Federation Federal Council Meeting at Coverciano on March 27, 2017 in Florence, Italy.  (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Il presidente dell'Aic: "Obbligo vaccinale? Dobbiamo stare attenti ai tecnicismi"

Christian Liotta

Umberto Calcagno, presidente dell'Assocalciatori, ha fatto il suo consuntivo di questo 2021 nel corso di un'intervista rilasciata a Lady Radio: "Il mio bilancio è positivo, abbiamo continuato a operare convivendo col virus e oggi abbiamo di nuovo una fase, pare, un po’ più difficile, ma i calciatori hanno dato un buon esempio sia nel 2020 che nel 2021. Anche dopo la ripresa del primo grande lockdown è stata una dura prova a cui abbiamo ben risposto. Il Super Green Pass per gli atleti? Abbiamo insistito sull’importanza delle vaccinazioni, cosa che ha completato il 98% dei calciatori. La speranza è che si riesca a convivere con serenità, non sarà semplice visti i numeri dai quali dipendiamo ma è chiaro che su un obbligo vaccinale dobbiamo sempre tenere in considerazione che parliamo di lavoratori subordinati e quindi dovremo stare attenti ai tecnicismi che oggi non sono molto chiari”.

Si tocca anche l'argomento del tetto salariale: "Solo il 50% dei costi delle società è la componente salariale, detto questo noi in A abbiamo introdotto un controllo dei budget, cosa che fino all’anno scorso avevamo solo in Lega Pro. Abbiamo messo un tetto sui budget totali ed è ciò su cui sta lavorando la Uefa per il futuro. Quest’anno le società non possono spendere più dell’anno scorso, il prossimo anno non potranno spendere più del 90% di quest’anno, quello successivo non più dell’80%… E così via. Dobbiamo evitare che i club facciano i passi più lunghi della gamba".

 

(TMW)

tutte le notizie di