Gianfranco Bedin, storico mediano dell'Inter, commenta il momento dei nerazzurri, incapaci di trovare continuità e ieri di nuovo sconfitti in Europa League. "È stato certamente un passo indietro rispetto alle partite di campionato - dice a Tuttomercatoweb.com -, il motivo di questa altalena di risultati però non riesco a spiegarmelo. Non faccio lo psicologo... È difficile perchè comunque contro Juve e Empoli erano state disputate buone partite, anche contro il Bologna sebbene non sia arrivata la vittoria".

Magari le seconde linee non sono dello stesso livello dei titolari?
"La rosa è buona, la qualità non manca. È chiaro che dovendo giocare in tre competizioni qualche giocatore devi cambiarlo. Non trovo spiegazioni, queste due partite di Europa League non sono state disputate...".

E su Ranocchia che idea si è fatto?
"È un ragazzo eccezionale: con il Bologna avevo visto il giocatore che conoscevo, pulito, decisivo negli interventi, sicuro. Poi c'è stata la partita di ieri...".

Come si esce da questa situazione allora?
"Ho fiducia in De Boer credo che l'allenatore abbia dimostrato di avere la squadra in mano. Col dialogo e il confronto se ne può uscire. Ho ancora fiducia in questa Europa League: certo, non si può ricadere in questi errori".

Sezione: News / Data: Ven 30 Settembre 2016 alle 22:45 / articolo letto 2261 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it