Questa prima parte di stagione è stata a dir poco infelice per il manager del Manchester United, Ole Gunnar Solskjaer, le cui quotazioni sono in netto ribasso dopo un'estate in cui ha cambiato molto, in chiave mercato, il volto dei Red Devils. In tal senso, sin dal suo insediamento sulla panchina che era di José Mourinho, il norvegese aveva fatto intendere che almeno 9 giocatori andavano sostituiti. Fonti interne al club hanno infatti riferito alla BBC che nel progetto di Solskjaer c'era una significativa rivoluzione e della lista iniziale dei calciatori da cedere sono rimasti in tre, a cui si aggiungono Alexis Sanchez e Chris Smalling, via a titolo temporaneo. Inoltre, Marouane Fellaini è andato in Cina lo scorso febbraio, mentre ad Antonio Valencia non è stato offerto il rinnovo del contratto in scadenza.

Diversi membri dello staff hanno sottolineato che trattenere Romelu Lukaku e Sanchez, poi accasatisi all'Inter, sarebbe stato controproducente perché entrambi avevano fatto sapere di voler lasciare il club. Per questo non hanno disputato una singola partita durante la pre-season con il Manchester United. A complicare i progetti del manager le difficoltà a cedere bene tutti i giocatori indesiderati e ad acquistarne altri di valore, visti anche gli elevati costi.

Sezione: News / Data: Mer 9 Ottobre 2019 alle 21:14
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print