news

Al Khelaifi: “Nove club della ESL di nuovo in famiglia”. Poi no comment sul FFP

Al Khelaifi: “Nove club della ESL di nuovo in famiglia”. Poi no comment sul FFP

L'intervento del presidente del Psg al termine della 26esima assemblea generale dell'Eca

Mattia Zangari

Al termine della 26esima assemblea generale dell'Eca andata in scena tra ieri e oggi a Ginevra, Nasser Al Khelaifi ha spiegato che 'bisogna fidarsi' dei nove club che hanno ripudiato il progetto Super League dopo averne fatto parte per qualche ora. "Li abbiamo riaccolti in famiglia - ha aggiunto -. Sono membri come gli altri. Si sono scusati e sono dispiaciuti per quello che hanno fatto. Per noi è il passato e stiamo lavorando insieme a loro per costruire il futuro del calcio". Parole confermate dai fatti, visto che proprio nelle scorse ore Alessandro Antonello, Daniel Levy e Miguel Angel Gil, dirigenti di Inter, Tottenham e Atletico Madrid, sono stati eletti come nuovi membri del board dell'associazione dei club europei.

Diversa la posizione di Real Madrid, Juve e Barcellona, che comunque possono tornare all'ovile a patto di ammettere l'errore: "Se qualcuno si scusa e si pente di ciò che ha fatto, è il benvenuto", ha detto il qatariota. Che infine, come riferito dall'Independent, ha dribblato con due no comment le domande sul nuovo Fair Play Finanziario e sul 'no' proferito in qualità di numero uno del Psg di fronte all'offerta da 200 milioni di euro del Real per Kylian Mbappé, giocatore che va in scadenza il prossimo giugno.

tutte le notizie di