FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

moviola

Sassuolo-Inter, direzione precisa di Pairetto: valuta bene gli episodi chiave

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - OCTOBER 02: Referee Luca Pairetto reacts during the Serie A match between US Sassuolo v FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on October 02, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

S'è ben disimpegnato il fischietto di Nichelino nella serata del Mapei Stadium

Niccolò Anfosso

Per la gara del Mapei Stadium tra Sassuolo e Inter l’AIA ha designato Luca Pairetto, all’ottava apparizione come arbitro dei nerazzurri. Il bilancio aveva visto, prima di oggi, un percorso positivo caratterizzato da cinque vittorie, un pareggio e una sconfitta. L’esordio avvenne il 25 novembre 2017 con una vittoria per 3-1 in trasferta sul Cagliari. Ad assistere il fischietto di Nichelino i guardalinee Longo e Margani, IV UOMO Gariglio, al VAR Nasca con l’ausilio di Peretti. Nella prima frazione la direzione di gara è puntuale, con Pairetto sempre vicino all’azione estraendo il giallo ad Inzaghi per le reiterate proteste sulla caduta di Skriniar a pochi passi dalla porta, in cui l’arbitro ha valutato correttamente la dinamica della situazione, così come pertinente la valutazione della volata di Defrel con l’uscita coraggiosa di Handanovic che alza le braccia ed è il francese a cercare il contatto. Anche nella ripresa, con il progressivo innalzamento dei ritmi e dell'intensità, l’apertura degli spazi costringe l’arbitro a sventolare sei gialli. È precisa l’assegnazione del rigore del sorpasso dei nerazzurri con l'annessa ammonizione a Consigli per aver steso Dzeko.

Di seguito gli episodi più rilevanti dell’incontro:

9’ Djuricic riceve da Boga anticipando Brozovic costretto al pestone: corretto il fischio nonostante le timide proteste del croato.

22’ Errore in impostazione di Barella, raccoglie il possesso Boga che punta l’area sterzando sul destro dove ad attenderlo c’è lo sgambetto di Skriniar: penalty inequivocabile.

34’ Vince un primo duello con Berardi, poi Correa viene steso da Maxime Lopez: punizione fischiata con puntualità anche grazie al posizionamento ravvicinato di Pairetto.

36’ Spinta di Barella in fase protettiva su Lopez che aveva riciclato un buon pallone: il centrocampista nerazzurro rischia il giallo con la veemente protesta.

37’ Sponda aerea di Perisic, la copertura palla di Lautaro favorisce Skriniar che non colpisce e cade a terra vicino a Defrel in ripiegamento, giusto non concedere la massima punizione.

45’ + 1’ L’errore madornale di De Vrij concede a Defrel la possibilità d’involarsi davanti ad Handanovic, che esce dall’area cercando d’evitare in tutti i modi il contatto: veementi le proteste neroverdi, giusta la decisione di lasciar proseguire dopo il check del VAR.

50’ L’errore di Brozovic in impostazione è determinato dalla spinta di Berardi: fischio corretto, come la valutazione dello sbilanciamento di Lautaro su Chiriches.

67’ Ammonizione sacrosanta, nonostante le proteste, comminata a Perisic che ferma con una spinta il contropiede di Djuricic.

70’ Entra sul taccuino dei cattivi Lopez per aver fermato con una trattenuta il contropiede di Lautaro.

76’ Precisa l’assegnazione del rigore per l’Inter: Consigli tocca Dzeko danneggiandone la traiettoria di corsa e stendendo il bosniaco: valutazione corretta anche nell’ammonizione per il portiere neroverde.

80’ L’entrata in ritardo di Raspadori sull’anticipo di Darmian costa il giallo inevitabile all’attaccante di Dionisi.

82' Gol annullato a Dzeko con l'ausilio del controllo VAR: il bosniaco è in posizione irregolare nel tap-in vincente.

 

tutte le notizie di