FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

moviola

Moviola Inter-Napoli – Gara intensa con tanti fischi, direzione al limite

MILAN, ITALY - NOVEMBER 21: Hakan Calhanoglu of FC Internazionale scores a penalty kick during the Serie A match between FC Internazionale and SSC Napoli at Stadio Giuseppe Meazza on November 21, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images )

Gara ricca di contatti in campo aperto e gli spazi s'aprono ad ogni transizione, così il compito della terna diventa difficile ma la direzione è sufficientemente puntuale nei fischi e nelle sanzioni

Niccolò Anfosso

A dirigere Inter-Napoli del 13° turno del campionato di Serie A è stato designato l’arbitro Paolo Valeri della sezione di Roma 2. Gli assistenti sono Giallatini e Preti, il  Quarto Uomo Marchetti. Aureliano al VAR, Longo l'assistente. Per Valeri è la prima direzione stagionale con i nerazzurri. Il fischietto romano aveva già diretto un Inter-Napoli, l’estate del 2020: la gara fu vinta per 2-0 dai nerazzurri.

L’avvio di gara è intenso e vede tantissimi fischi perché il ritmo è elevato e si cercano gli allunghi per affondare, con entrambe le squadre che tengono altissima la linea di pressione e i contatti avvengono quasi ad ogni passaggio. Non è sempre puntuale la gestione dell'andamento dell'incontro, sebbene Valeri si mantenga tutto sommato vicino allo sviluppo delle azioni.

Il primo episodio chiave porta l'arbitro a recarsi al monitor per assegnare il penalty sul tiro di Barella stoppato irregolarmente dal braccio sinistro troppo largo di Koulibaly. Nei primi 45' sono tre i gialli per atterramento, viene ammonito anche Inzaghi per eccessive e reiterate proteste in occasione dell'on field review appena descritto.

Nella ripresa le fiammate intense sono diverse e i contatti rimangono quantitativamente elevati, la direzione non sempre è puntuale e alcune volte Valeri s'intestardisce mutando il parametro valutativo di giudizio nel giro di pochi istanti. Gli 8' di recupero assegnati nel finale sono corretti: le interruzioni sono state molte e gli infortuni di Dzeko e Ospina hanno fermato il gioco per quasi 5'.

Di seguito gli episodi rilevanti da segnalare:

1’ La miccia s’accende con due interventi fallosi, rispettivamente di Lautaro e Darmian, entrambi su Koulibaly: posizione ravvicinata e segnalazione puntuale di Valeri.

3’ Usa troppo il braccio il centrale senegalese che colpisce Lautaro spalle alla porta: fischio inevitabile.

4’ Intervento scomposto di Lautaro su Osimhen nel duello tra centravanti: punizione sacrosanta.

6’ In campo aperto Anguissa prova a sgusciar via a Barella tagliandogli lo spazio d’intervento ma scivola e Valeri non ci casca, facendogli esplicitamente cenno di rialzarsi.

10’ Il primo giallo arriva per Osimhen, reo d’aver messo troppa foga e irruenza nel pressing della prima fase su Skriniar.

13’ Perisic viene steso da Koulibaly che rischia il giallo per un inizio molto (forse troppo) aggressivo nei duelli intrapresi.

17' Anticipo puntuale di Zielinski su Barella nell'occasione che porta al gol del vantaggio del polacco.

20' Proteste dei giocatori nerazzurri per un contatto tra Lautaro e Kolibaly, giudicato giustamente pulito da Valeri.

23' Primo episodio da Var: Valeri è costretto all'on field review quando Barella scocca il destro a botta sicura colpendo il braccio sinistro largo di Koulibaly. Dopo aver visionato il monitor, viene giustamente assegnato il calcio di rigore all'Inter con annesso cartellino giallo per il senegalese.

30' Intervento di Osimhen al limite su Calhanoglu, il direttore di gara lascia correre ma rimane qualche dubbio. Peraltro con l'attaccante nigeriano già ammonito.

34' Rrahmani sgambetta Correa: fallo tattico e ammonizione sacrosanta.

35' Anticipo falloso di Ranocchia su Osimhen dopo un duello aereo tutto fisicità: segnalazione inevitabile di Valeri che si trovava a pochi passi.

41' È Calhanoglu questa volta ad intervenire in scivolata su Lozano: il fallo ci sta, ma è eccessivo il giallo.

46' Incursione di Osimhen che si lamenta della spallata di Bastoni, bravo ad usare il fisico spostando il baricentro dell'attaccante avversario.

58' Tiene botta Petagna usando il fisico, è irruento Skriniar nell'intervento scomposto: fischio corretto.

59' Recupera Anguissa ma la sua scivolata è in ritardo e questo permette a Calhanoglu di spostare il pallone con la gestione che subisce il fallo.

72' Il primo giallo del secondo tempo se lo prende il cileno Vidal, per un'entrata in ritardo ai danni di Koulibaly.

80' Scontro fuori area tra Ospina e Dzeko: il portiere colpisce la testa del bosniaco; in questa contingenza andava fischiata la punizione per l'Inter.

84' Un po' troppo fiscale l'ammonizione comminata ad Handanovic per perdita di tempo che non pareva assolutamente così evidente.

86' Frana fallosamente Anguissa su Dimarco dopo che l'esterno mancino era riuscito nell'affondo prima e nella copertura palla in gestione poi sul settore sinistro.

90' L'esperienza di Mertens in copertura del possesso conduce Bastoni all'intervento irregolare al vertice sinistro dell'area.

92' Giallo per Dzeko, reo d'aver allontanato il pallone dopo il fischio.

93' Dzeko non è da doppia ammonizione quando blocca la palla con la mano, non ci sono gli estremi per sanzionarlo ed estrarre il rosso.

tutte le notizie di