FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

moviola

Moviola Inter-Atalanta – Maresca insufficiente, solo il VAR evita il disastro

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 25: Referee Fabio Maresca disputes with Atalanta BC players during the Serie A match between FC Internazionale and Atalanta BC at Stadio Giuseppe Meazza on September 25, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Deficitaria la direzione di gara di Maresca, salvato almeno parzialmente dal VAR Aureliano

Alessandro Cavasinni

In campo per la sesta giornata di campionato Inter e Atalanta si affrontano a San Siro. Partita pirotecnica, nella quale non mancano vari spunti di moviola. In generale, una direzione titubante di Maresca, solo parzialmente rintuzzata dal VAR Aureliano. Eccessivo sventolio di cartellini nel primo tempo e più di un'imprecisione (anche gravi) nella ripresa.

4' - Subito ammonito Malinovskyi per un intervento ai danni di Darmian: l'ucraino arriva in leggero ritardo e pesta il piede dell'esterno di casa. Sanzione che appare eccessiva.

5' - Inter subito avanti ed è regolare il gran gol di Lautaro che va a scaraventare al volo alle spalle di Musso un cross di Barella. L'argentino è tenuto in gioco da Freuler. Ottimo l'assistente Colarossi.

12' - Altro giallo: Bastoni tira la maglia a Pessina sgusciante sulla destra e Maresca non ha dubbi nell'estrarre il cartellino all'indirizzo del difensore di casa.

19' - Palomino stende Dzeko che lo aveva anticipato a pochi metri dal limite dell'area: giallo stavolta sacrosanto.

21' - Zapata battibecca con l'arbitro per ragioni probabilmente di distanza dalla barriera e arriva anche per il l'ammonizione.

38' - Regolare l'1-2 di Toloi, che va in tap-in dopo una pessima respinta di Handanovic su tiro centrale di Malinovskyi. Bravo l'assistente Prenna.

43' - Altro giallo esagerato per Calhanoglu. Il turco viene anticipato da Freuler ed è lo svizzero che pesta poi involontariamente il piede all'interista, perdendo a sua volta l'equilibrio. La palla arriva a Zapata che non ne approfitta in posizione ghiotta. Maresca comanda punizione per i bergamaschi e sanziona l'ex Milan.

45' - La prima frazione termina senza nemmeno un minuto di recupero nonostante tre gol e due verifiche VAR.

50' - Abbaglio di Maresca, che comanda una punizione per l'Atalanta dal vertice alto dell'area di rigore. Skriniar, in realtà, tocca con il gomito, ma lo ha attaccato al ventre. Dal piazzato, palo di Malinovskyi...

64' - Continua la sagra del cartellino giallo: stavolta è Zappacosta a finire correttamente dietro la lavagna.

70' - Non poteva mancare l'ammonizione a Barella, che perde palla al limite dell'area avversaria e sgambetta Ilicic.

71' - Ancora molto presente l'assistente Prenna, che vede correttamente la posizione regolare di Dzeko per il 2-2: il bosniaco insacca dopo corta respinta di Musso che smanaccia il diagonale di Dimarco.

86' - Il calcio non è pallavolo e così Demiral non può togliere una palla-gol con la mano dalla testa di Dzeko che stava per depositare in porta il 3-2 da pochi metri. Rigore solare che però Maresca non vede e occorre l'ausilio del VAR Aureliano per accordare il rigore (poi fallito) ai padroni di casa. Manca il giallo a Demiral.

88' - Patatrac, ennesimo, di Handanovic che, per non concedere un angolo, regala palla agli atalantini. Il colpo di Piccoli è centrale, eppure lo sloveno si lascia perforare: 2-3. Per fortuna di Inzaghi, la palla era uscita prima del rinvio maldestro del suo portiere e così Aureliano indica a Maresca di riprendere il gioco con un angolo.

90' - Toloi protesta per la decisione di cancellare il 2-3 e si becca un'ammonizione evitabile.

90' - Sei i minuti di recupero decretati da Maresca. Ma, di fatto, come spesso capita in Serie A, se ne giocano meno della metà.

 

tutte le notizie di