FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

moviola

Inter-Sheriff, due ammonizioni e gestione all’inglese di Makkelie

MILAN, ITALY - OCTOBER 19: Referee Danny Makkelie looks on during the UEFA Champions League group D match between FC Internazionale and FC Sheriff at Giuseppe Meazza Stadium on October 19, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Direzione all'inglese e senza problemi nella conduzione della gara del Meazza

Niccolò Anfosso

A dirigere la gara del terzo turno d’andata dei gironi di UEFA Champions League tra Inter e Sheriff Tiraspol è stato designato l’arbitro olandese Danny Makkelie, coadiuvato dagli assistenti Hessel Steegstra e Jan de Vries. Il quarto uomo è Joey Kooij. Gli assistenti VAR sono Jochem Kamphuis Pol van Boekel. Makkelie, nella passata stagione, aveva diretto Borussia Mönchengladbach-Inter terminata 3-2 per i nerazzurri e in quella precedente la finale di UEFA Europa League persa in rimonta con lo stesso punteggio al RheinEnergieStadion di Colonia dalla truppa di Conte contro il Siviglia. Il primo tempo dell’incontro vede i ritmi alzarsi in maniera progressiva col trascorrere dei minuti, Makkelie decide d'adottare il più classico metodo del fischietto europeo, sorvolando sui contatti fisici borderline, e lasciando dunque correre per dare fluidità allo sviluppo del gioco: i contrasti sono consistenti e la lotta in mezzo al campo è continua da ambo le parti. Nella ripresa gli spazi si aprono ma l’attenzione della terna nella conduzione dell’andamento rimane alta, solo l’ammonizione di Dimarco a spezzare una ripartenza avversaria fa mettere mano al taccuino, che poi nel finale trova l'aggiunta di Cojocaru per l'intervento scomposto su Barella.

Di seguito gli episodi più considerevoli dell’incontro:

3’ Colpo al volto di Cristiano ai danni Lautaro sul settore destro dell’attacco nerazzurro, il primo assistente Steegstra era a due passi e avrebbe dovuto segnalare l’intervento tutt'altro che composto del terzino sinistro dello Sheriff.

27’ Vidal intercetta una traccia avversaria dopo aver perso inizialmente il pallone, imbecca lateralmente trovando la deviazione di Frank Castaneda col braccio sinistro: corretto il fischio del direttore di gara in perfetta posizione ravvicinata per il monitoraggio dell'andamento della traiettoria del pallone.

32’ Intervento scomposto di Addo che allarga platealmente il braccio per addomesticare un aggancio molto complicato, commettendo fallo di mano non segnalato dal primo assistente Steegstra disattento per la seconda volta a pochi passi dall’azione, interrotta con tempestività da Makkelie.

35’ Riceve spalle alla porta Bruno, attaccato fallosamente da Skriniar che costringe l'arbitro al fischio.

51’ S’invola Bruno negli spazi aperti dopo un ottimo suggerimento verticale della mediana, Dimarco interviene per fermarlo e si prende la corretta ammonizione tagliando la strada all'avversario con una spallata.

61’ Scambio tra Lautaro e Vidal, il cileno s’incunea e viene chiuso da due avversari, poi commette fallo in attacco nonostante le proteste.

63’ Tenta Kolovos la progressione centrale per dare il via alla manovra, la stoppa fallosamente Vidal: bene la vicinanza all’azione di Mekkelie.

85’ Recupero di Bruno che scava una verticale per Traoré, è decisa ma dal tempismo preciso e puntuale e sul pallone l’entrata di De Vrij ad interrompere una possibile azione pericolosa da poter sviluppare in campo aperto.

88’ Entrata scomposta, rischiosa, pericolosa e in ritardo di Cojocaru che fa letteralmente saltare Barella in gestione prolungata del possesso e viene punito col giallo inconfutabile.

tutte le notizie di