FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

l avversario

Allegri: “Non so se l’Inter aprirà un ciclo. Bonucci recuperato, domani gioca Perin”

Le parole del tecnico della Juve in conferenza prima della finale di San Siro: "Dovremo essere bravi a mettere il bastone tra le ruote ai nerazzurri"

Mattia Zangari

Domani è il giorno di Inter-Juve, finale della Supercoppa italiana, che Massimiliano Allegri ha presentato rispondendo alle domande dei giornalisti in conferenza stampa. Ecco le sue parole:

Un punto sugli infortunati e i recuperati.

"Le idee chiare non le ho, devo vedere l'allenamento di oggi. Bonucci ha recuperato, domani ci sarà. Danilo è ancora indietro, non si sente sicuro, quindi lo avremo la prossima settimana o dovremo aspettare la sosta. Domani gioca Perin, Szczesny è l'ultimo che si è vaccinato e non avrà il Green Pass se non all'ultimo: verrà in panchina, sono contento che giochi Perin. Non mi volete far giocare neanche Chiellini, un difensore lasciatemelo (scherza ndr). Poi c'è Rugani, il migliore in campo a Roma, ma ormai gli è stata attaccata un'etichetta. Dovrò valutare Dybala che ha giocato 86 minuti a Roma e non era previsto".

Che gara sarà domani?

"Domani è una partita a sé, in uno stadio meraviglioso, contro una squadra che è la più forte del campionato. Stanno facendo le cose bene, sono in fiducia. E' una gara secca, non deve intaccare il nostro cammino. Giochiamo con voglia ed entusiasmo, cercando di portare gli episodi a nostro favore".

Chi gioca in difesa domani? Sono arrivato i gol dalla difesa...

"Meno male che ha segnato De Sciglio l'altra sera. Rientra Alex Sandro, Bonucci non è in condizione di giocare dall'inizio. La coppia sarà quella e con noi verrà anche De Winter".

Ha sentito Marotta negli ultimi anni?

"Sì l'ho sentito, ho sempre tenuto i rapporti con i vecchi dirigenti. C'è anche un lato umano non solo professionale, io rimango legato affettivamente. Ci siamo visti a pranzo a Milano ogni tanto, ho rapporti con Galliani che sento due volte a settimana".

Quanto è più forte l'Inter rispetto alla Juve?

"Non so se apriranno un ciclo, noi dovremo essere bravi a mettergli il bastone tra le ruote. Domani è gara a sé, in 38 partite vince la più forte. Noi dobbiamo raggiungere quelli che sono davanti, poi l'anno prossimo vedremo. Dobbiamo accorciare i tempi per ricominciare a lottare per lo scudetto".

tutte le notizie di