Intervenuto durante la trasmissione ‘Un Calcio Alla Radio’, in onda su Radio CRC, Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli, ha analizzato la situazione dei toscani e la lotta per la salvezza, che passa inevitabilmente anche dalla sfida di Milano contro l'Inter: "Con il senno di poi, non si può mai sapere. In questo momento, bisogna preparare la partita e pigiare sull'acceleratore. Abbiamo giocato le partite decisive con ragazzi giovani perché gli altri erano infortunati. Con il Torino e la Fiorentina sono state due belle partite. Di Lorenzo è un giocatore in esplosione. La squadra sta bene ed è convinta. Sono le altre ad aver paura; per noi, contro l'Inter sarà un'occasione da cogliere. All'andata abbiamo perso di misura e quindi, penso che possiamo fare bene. Devo fare il mio lavoro e non mi sento di parlare di ciò che sarà. De Laurentiis l'ho visto giovedì in Lega Calcio ma non era brillantissimo nonostante lo stimi e mi faccia simpatia. L' Empoli e il Napoli sono due squadre su binari differenti. Se si va ad escludere le squadre piccole chi propone, poi, i giovani? Una volta definito il campionato partirà la caccia ai 10 giocatori giovani che possono andare in squadre importanti e l'Empoli ne ha quattro: Di Lorenzo, Bennacer, Krunic e Traoré".

VIDEO - GOL DI ICARDI, L’INSULTO DI WANDA SU INSTAGRAM AI TELECRONISTI 

Sezione: L'avversario / Data: Lun 20 Maggio 2019 alle 15:22 / Fonte: tuttonapoli.net
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print