FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

l avversario

De Zerbi in conferenza: “Non siamo competitivi con l’Inter, in Champions differenza spaventosa”

De Zerbi in conferenza: “Non siamo competitivi con l’Inter, in Champions differenza spaventosa”

Il tecnico in conferenza stampa: "Questa squadra non ha la forza di competere con le altre due"

Christian Liotta

Roberto De Zerbi, allenatore dello Shakhtar Donetsk, arriva nella sala stampa di San Siro per commentare la sconfitta arrivata questa sera contro l’Inter. FcInterNews.it, presente col suo inviato, vi riporta le sue parole:

Sulle condizioni di Stepanenko.

"Ha chiesto lui il cambio, era già in dubbio prima della partita".

Una valutazione del cammino europeo dello Shakhtar e del suo primo cammino europeo? Cosa non vede ancora della sua idea di calcio in questa squadra?

"Tra campionato e Champions League c'è una differenza di livello spaventosa. In campionato stiamo facendo bene e tanti giocatori stanno facendo la differenza. In Champions abbiamo un punto perché ce lo siamo meritati, non siamo competitivi con Real Madrid e Inter. Lo Shakhtar di oggi non ha la forza di contrastare queste squadre, oggi ci mancavano quattro titolari importanti ma dobbiamo migliorare e capire se tutti i giocatori hanno il livello che tutti pensano possa avere. Se lo avranno ci potremo confrontare in futuro con queste squadre in maniera diversa. Stasera abbiamo perso meritatamente".

I giocatori comunque la seguono, in alcuni momenti ho visto il Sassuolo di De Zerbi. Lei è d'accordo?

"Certo, ci mancherebbe. I giocatori sono anche forti, per ora non siamo competitivi con Inter e Real Madrid. Se poi portiamo 100 volte la palla in area con lo Sheriff e non segniamo, non possiamo attaccarci al fatto che segnano dopo un tiro e mezzo in porta. Le responsabilità vanno cercate dentro di noi, per questo dico che stasera abbiamo perso meritatamente".

Quanto avanti può andare l'Inter?Tante squadre italiane provano a giocare più offensive, lei è d'accordo?

"Ho visto l'Inter con Milan e Napoli e posso dire che è una grande squadra. Per me ha grandi qualità e mi fermo qui. La Serie A è molto equilibrata in cima e anche sotto. Magari le squadre sotto sono più competitive".

Sul futuro.

"Abbiamo ancora due competizioni come campionato e Coppa d'Ucraina, che vogliamo vincere sperando di rifare la Champions più da protagonisti".

 

tutte le notizie di