FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

Zanetti: “L’Inter deve difendere lo scudetto. La squadra è forte e ci crede”

Zanetti: “L’Inter deve difendere lo scudetto. La squadra è forte e ci crede”

Il vicepresidente nerazzurro: "Ci sono squadre come il Milan, il Napoli e l'Atalanta che ci credono. Vedremo alla fine chi arriverà per primo"

Stefano Bertocchi

A margine dell'evento organizzato per i 20 anni della 'Fondazione Pupi', il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti analizza il momento della squadra di Inzaghi anche ai microfoni di Sport Mediaset: "Se mi aspettavo un'Inter così forte in estate? Sì, pensavo che l'Inter poteva confermarsi perché la squadra si è completata con diverse alternative - dice Pupi -. Il mister lo conoscevo da avversario quando allenava la Lazio e mi è sempre sembrato una persona intelligente. E lo sta dimostrando. Fa veramente piacere vedere giocare la squadra. Uscendo da San Siro dopo il Cagliari vedevo i tifosi molti felici perché la squadra gioca bene".

Dicono che Inzaghi ha portato spensieratezza.

"Sta sfruttando al meglio le caratteristiche dei giocatori che ha. Abbiamo tante alternative, tutti si sentono coinvolti. Chi entra vuole dare il suo contributo e questo per una grande squadra è molto importante".

Lo scudetto si può vincere?

"Noi dobbiamo difendere lo scudetto vinto l'anno scorso e penso che lo stiamo dimostrando domenica dopo domenica. La squadra ci crede ed è consapevole di essere forte, ma ci sono squadre come il Milan, il Napoli e l'Atalanta che giustamente ci credono. Vedremo alla fine chi arriverà per primo".

Sorteggio di Champions: era meglio incontrare l'Ajax?

"C'è rammarico per quello che è successo, ma è inutile commentarlo perché l'hanno visto tutti. Adesso affronteremo il Liverpool, una grandissima squadra con un grandissima tradizione. Ma noi siamo l'Inter e saremo pronti, orgogliosi della qualificazione e di continuare in Champions. Avremo il tempo e il modo di preparare al meglio questa partita".

Sulla situazione post-pandemia:

"Questa ripartenza è un primo passo, speriamo che vada tutto meglio. Sappiamo che la situazione è ancora complicata ma abbiamo fiducia che tutto possa andare per il meglio".

In questi 20 anni di 'Fondazione Pupi' qual è la soddisfazione più grande?

"Al di là di tutta la gente che stiamo aiutando, la più grande soddisfazione sono tutte le persone che si sono unite a noi e hanno intrapreso questo percorso facendo di tutto e di più per portare avanti questo progetto".

tutte le notizie di