Si avvicina il momento di Inter-Parma: calcio d'inizio domani alle ore 15. E le scelte di Spalletti, giocoforza, saranno condizionate anche dal match di Champions contro il Tottenham di martedì. Siamo all'alba di un tour-de-force che prevede 7 partite in 21 giorni. Ma da Appiano Gentile arrivano solo buone notizie, come riferisce anche la Gazzetta dello Sport: "Stamattina alle 11 la rifinitura: per la sfida contro la squadra di D’Aversa c’è ancora qualche dubbio, ma l’Inter dovrebbe ripartire da una squadra molto simile o addirittura uguale a quella presentata all’inizio a Bologna prima della sosta - si legge -. Difesa a 4, centrocampo con Gagliardini che va verso la conferma accanto a Brozovic, considerando che è fuori dalla lista Champions e quindi il Tottenham lo guarderà solo dalla tribuna. Nainggolan, che ha avuto il tempo di perfezionare il recupero dall’infortunio di metà luglio, sarà l’assaltatore: a lui il compito di «entrare» nella difesa avversaria e liberare spazio per la prima punta, che sia Keita o in extremis Icardi. Fuori gioco Lautaro, che continua con il lavoro personalizzato: le sue condizioni saranno valutate giorno dopo giorno dallo staff medico nerazzurro". Tutto bene anche per Vrsaljko, il cui problema al solito ginocchio sinistro aveva fatto tremare un po' tutti: il croato sta meglio e domani potrebbe andare in panchina. 

PROBABILE INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Keita Baldé. 

VIDEO - DERBY AL CALCIO BALILLA, GALANTE VESTE I PANNI DEL BOMBER

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 14 Settembre 2018 alle 08:10 / articolo letto 8820 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni