Si parla anche della questione legata al rinnovo di contratto di Mauro Icardi con l'Inter sulle pagine della Gazzetta dello Sport di oggi. Un tema sul quale la società, come ha spiegato il direttore sportivo Piero Ausilio prima della gara vinta con il Benevento, il club vuole muoversi 'in silenzio', visto che certe dichiarazioni di Wanda Nara, agente e moglie di Maurito, non sono state gradite. E così per ora - secondo la rosea - non verrà preso alcun appuntamento per discutere del prolungamento dell'accordo in scadenza nel 2021, né per l’innalzamento della clausola rescissoria valida solo per l’estero da 110 milioni di euro.

L’idea del club di Corso Vittorio Emanuele II sarebbe quella di alzarla intorno ai 200 milioni, cosa che comporterebbe anche un aumento dell’ingaggio (pensiero dell’agente). Dagli attuali 5 milioni, la richiesta penderebbe verso i 7,5, in linea - sempre secondo l’agente del rosarino  - con l’aumento della clausola rescissoria.
In questa situazione di (apparente) calma si aspettano anche eventuali mosse dall’estero: Real Madrid, Psg e Manchester United potrebbero essere le squadre più interessate a rilevare il bomber argentino, senza scordare il Bayern Monaco (leggi l'esclusiva) che nel caso cedesse Robert Lewandowski potrebbe farci un pensierino, pur dovendo convincere il giocatore a trasferirsi in Baviera, meta non troppa gradita dallo stesso. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 26 febbraio 2018 alle 08:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print