FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

PREVIEW R. Madrid-Inter – Lautaro unica novità rispetto all’Olimpico

PREVIEW R. Madrid-Inter – Lautaro unica novità rispetto all’Olimpico

Fischio d'inizio oggi alle ore 21. Diretta testuale, pagelle e voci dei protagonisti su FcIN

Alessandro Cavasinni

Real Madrid-Inter torna al Bernabeu dopo la bellezza di 35 anni: negli ultimi due incroci ufficiali in terra spagnola, infatti, la gara si era disputata a Siviglia (Champions 1998/99) e a Valdebebas (l'anno scorso). A parte amichevoli, quindi, è dal lontano 16 aprile 1986 (semifinale di Coppa Uefa) che la partita non viene disputata nello storico impianto madrileno. Ma è dolcissimo l'ultimo precedente della Beneamata in questo stadio, senza il Real da avversario: la data è quella del 22 maggio 2010, 2-0 al Bayern in finale di Champions. Stasera, invece, il confronto vale il primo posto nel Gruppo D.

QUI REAL MADRID – In testa saldamente nella Liga spagnola, le merengues arrivano all'impegno odierno dopo 8 vittorie di fila tra campionato e Champions. L'ultima sconfitta è datata 3 ottobre (1-2 in trasferta con l'Espanyol). Ad Ancelotti basta un pari per conquistare il primo posto nel girone, ma, nonostante l'imminente derby con l'Atletico, difficilmente il tecnico italiano opterà per il turnover. A meno di sorprese, quindi, i dubbi di formazione sono tre: Carvajal o Lucas Vazquez per il ruolo di terzino destro; Asensio, Rodrygo o Hazard per completare il tridente; Jovic o Mariano Diaz per sostituire l'infortunato Benzema. Out Bale e Ceballos.

QUI INTER – Inzaghi scioglierà gli ultimi dubbi nella giornata di oggi, quando avrà in mano tutti i dati sugli acciaccati. De Vrij, ad esempio, è recuperato completamente, ma dovrebbe comunque iniziare fuori. E allora diventa probabile rivedere dall'inizio linea a tre che tanto bene ha fatto a Roma, quella con D'Ambrosio e Bastoni ai fianchi di Skriniar. L'alternativa è rivedere Dimarco braccetto con Bastoni in mezzo e Skriniar sul centro-destra. Sulle fasce, spazio nuovamente a Dumfries e Perisic, nonostante i 90 minuti dell'Olimpico. E anche in mezzo al campo il tecnico nerazzurro dovrebbe optare ancora sui tre titolarissimi Barella, Brozovic e Calhanoglu. In caso di rotazioni, in ogni caso, le alternative non mancherebbero: Vidal, Vecino, Sensi e Gagliardini scalpitano. In attacco, infine, Lautaro ha fornito ottime risposte e dovrebbe rivedersi dal 1' dopo la panchina di sabato. Al suo fianco, più Dzeko di Sanchez. Correa fuori come Ranocchia, Darmian e Satriano (fuori lista Uefa). Tra i convocati si rivede Kolarov.

---

PROBABILI FORMAZIONI:

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militao, Alaba, Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Rodrygo, Jovic, Vinicius.

Panchina: Lunin, Fuidias, Vallejo, Nacho, Marcelo, Valverde, Lucas Vazquez, Camavinga, Isco, Hazard, Asensio, Mariano Diaz.

Allenatore: Ancelotti.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Bale, Benzema, Ceballos.

INTER (3-5-2): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro.

Panchina: Radu, Cordaz, De Vrij, Cortinovis, Kolarov, Dimarco, Gagliardini, Vecino, Vidal, Sensi, Sanchez.

Allenatore: Inzaghi.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Eriksen, Correa, Ranocchia, Darmian.

ARBITRO: Brych.

Assistenti: Borsch e Lupp.

Quarto uomo: Schlager.

Var: Fritz (Dankert).