Il prestito oneroso, opzione con cui l'Inter vorrebbe prelevare Joao Mario dallo Sporting Lisbona, pagando 10 milioni subito e 30 (più bonus) per il riscatto, non è ben vista dall'UEFA, come spiegavamo già questa mattina. Ma ora anche Pedro Pinto, direttore della comunicazione dell'ente europeo calcistico, lo conferma. "La UEFA è in contatto permanente con i club per controllare il rispetto delle regole.

Secondo le regole del Fair Play Finanziario trasferimento in prestito non può essere utilizzato per aggirare gli obblighi. Il club è a conoscenza di questo e quindi nonostante la speculazione, confidiamo che non ci sarà alcun tentativo di violare l'accordo che ha con la UEFA ", le sue parole riprese da Record.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 19 agosto 2016 alle 20:43
Autore: Domenico Fabbricini / Twitter: @Dfabbricini
vedi letture
Print