FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

Youth League, l’Inter scatta in testa al girone: domato lo Sheriff Tiraspol 2-1

MILAN, ITALY - OCTOBER 19: Team of FC Internazionale celebrates after win during the UEFA Youth League match between FC Internazionale and FC Sheriff at Suning Youth Development Centre in memory of Giacinto Facchetti on October 19, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Pistoia - Inter/Inter via Getty Images)

I nerazzurrini volano a sette punti grazie al solito Casadei e a un autogol di Carmanov. Di Pogreban la rete illusoria degli ospiti

Mattia Zangari

Il suo nome è Cesare Casadei e nella vita risolve problemi. Il centrocampista ravennate è per la terza volta di fila il volto sorridente dell'Inter Primavera in virtù del quinto gol stagionale, segnato buttando giù il muro difensivo dello Sheriff con la solita capocciata. Su cross, neanche a dirlo, di Franco Ezequiel Carboni. Che oggi ha vissuto un pomeriggio particolare per aver condiviso il campo col fratellino più piccolo, Valentin, classe 2005, all'esordio assoluto con l'Under 19. E' grazie al suo inserimento nel secondo tempo che la squadra di Chivu ha svoltato, creando quei presupposti per impensierire Dumenco che nella prima frazione erano mancati. Logico, allora, il vantaggio dei padroni di casa al 50', consequenziale il raddoppio 17 giri d'orologio più tardi, al termine di un'azione rocambolesca generata da un colpo di testa diretto in porta di Hoti. Inutile, all'83esimo, il 2-1 di Pogreban: il risultato finale non è mai in discussione. Così come il primato dei nerazzurrini nel girone D di Youth League dopo tre giornate.

RIVIVI IL LIVE DI INTER-SHERIFF TIRASPOL 2-1

94' - Non c'è più tempo, cala il sipario a Interello! L'Inter Primavera doma non senza fatica lo Sheriff 2-1 grazie al solito Casadei e a un autogol di Carmanov. Di Pogreban la rete illusoria degli ospiti. 

94' - L'Inter tiene la palla lontana dalla sua metà campo conquistando una con le mani vicina alla bandierina del corner. Zanotti si avvicina con molta calma al punto di battuta.

92' - Bonavita per gli ultimi 2 minuti, richiamato in panchina Fabbian.

90' - Assegnati 4' di recupero

90' - Valentin Carboni fa un dribbling di troppo e finisce per portare la palla oltre la linea di fondo.

88' - Curatolo spreca un'altra occasione, questa volta di testa! L'Inter non la chiude, errore imperdonabile del 19 nerazzurro che non inquadra la porta da posizione privilegiata.

86' - L'Inter prova subito a riallungare sul +2, ma Dumenco non ci sta ed esce dalla sua area anticipando con il piede Curatolo. A porta vuota, ai 25 metri, Fabbian potrebbe calciare indisturbato ma il suo stop è ancora una volta difettoso.

83' - LO SHERIFF ACCORCIA LE DISTANZE CON POGREBAN! Come nell'area opposta in occasione del 2-0 di Hoti, si accende una mischia da cui esce vincitrice la squadra che attacca. Ora si riapre tutto, 7' più recupero per le speranze della squadra di Makharadze. 

81' - Altri deu cambi per Makharadze: Yatco e Pogreban sostituiscono Hatman e Botan.

79' - Lo Sheriff non crede troppo alla possibilità di riaprire alla gara, ma non per questo ha già dichiarato la resa.

77' - Qualche errore comprensibile, dettato dalla stanchezza, in casa Inter: Fabbian stoppa male il pallone che Valentin Carboni gli aveva saggiamente recapitato per presentarsi in area a tu per tu con Dumenco.

75' - Curatolo spreca il tris! Il 19, che forse non è ancora entrato in temperatura, manda largo il rigore in movimento che gli aveva permesso di battere Casadei con un ottimo cross.

75' - Curatolo manca l'aggancio sulla trequarti avversaria, sfuma l'azione interista.

73' - Altri due cambi nelle fila dell'Inter: in campo Cortinovis e Curatolo per Jurgens e Franco Carboni.

72' - Valentin Carboni non trova spiragli nel traffico di punta che c'è nell'area dello Sheriff e allora si butta. L'arbitro non abbocca, e per fortuna non lo ammonisce: sarebbe stato il secondo giallo.

69' - Jurgens commette fallo in attacco, travolgendo l'ultimo difensore dello Sheriff che stava facendo scudo davanti a Dumenco.

69' - Scurtul e Cucuereavenco lasciano il posto a Jaloba e Colis.

68' - RADDOPPIO NERAZZURRO, AUTOGOL DI CARMANOV! Azione confusa dopo il colpo di testa di Hoti, la palla finisce sul palo e carambola addosso al 44 che beffa il suo portiere.

66' - Seconda sostituzione per Chivu: inizia la partita di Nunziatini finisce quella di Iliev.

65' - Fontanarosa stacca più in alto di tutta la concorrenza e allontana di testa il pericolo potenziale.

64' - Torna a farsi vivo lo Sheriff, che ora beneficia di un corner.

63' - Casadei o Franco Carboni... Parte il primo: barriera superata, ma Dumenco para senza problemi.

61' - Iliev atterrato fallosamente a pochi passi dall'area di rigore ospite. Bulgaro dolorante a terra, entra in campo lo staff medico interista. Alla ripresa del gioco, i padroni di casa avranno una chance niente male.

60' - Dumenco para in presa plastica il colpo di testo diretto al sette di Hoti.  Prima però scorrettezza di Casadei in mischia, arriva il fischio dell'arbitro.

59' - Incomprensione tra Dumenco e Ichim, che per non rischiare guai peggiori spara in corner.

58' - Impreciso il suggerimento di Fabbian per Valentin Carboni, che non prova nemmeno lo scatto per arrivare sulla palla.

56' - Rovida, con un leggero brivido, recupera palla in due tempi dopo averla persa per un attimo.

54' - E' cambiato il canovaccio della partita: lo Sheriff ora sembra più vulnerabile, l'Inter ne deve approfittare.

54' - Covalschi lascia il posto a Botan nello Sheriff.

52' - Valentin Carboni ha rovinato letteralmente i piani tattici dello Sheriff: altra azione in dribbling del numero 20 a creare superiorità numerica sulla destra. Poi arriva il cross che Dumenco smanaccia come può.

51' - Quinto gol stagionale per Casadei, sempre più capocannoniere dell'Inter: è la terza firma di fila per il centrocampista, già a segno con Shakhtar ed Empoli.

50' - LA SBLOCCA L'INTER, HA SEGNATO IL SOLITO CASADEI! Dopo 50' di nulla cosmico a livello offensivo, i nerazzurri passano in vantaggio sull'asse micidiale Franco Carboni-Casadei: cross mancino del primo per la capocciata del secondo. Dumenco ci arriva pure, ma la forza impressa al pallone dal ravennate gli piega la mano. 

48' - Ammonizione ingenua presa da Valentin Carboni, che ha sparato la palla in panchina polemicamente dopo un fischio dell'arbitro.

47' - Rovida si sporca i guanti per raccogliere un cross innocuo di Cucereavenco.

46' - Esordio assoluto in Primavera per il 2005 Valentin Carboni, fratello di Franco Ezequiel.

15.05 - Ripartiti, comincia il secondo tempo di Inter Primavera-Sheriff Tiraspol!

15.04 - E invece no: chance per Valentin Carboni al posto di Owusu.

15.00 - Non c'è movimento significativo tra i panchinari dell'Inter, che si stanno scaldando in maniera blanda. Chivu dovrebbe ripartire con lo stesso 11 del primo tempo.

14.58 - C'è anche Armando Madonna a Interello per seguire da vicino la Primavera interista che ha allenato per tre stagioni. Con il tecnico bergamasco in panchina, l'Under 19 nerazzurra ha raggiunto uno storico quarto di finale in Youth League, prima di arrendersi 3-0 al Real Madrid che poi si è laureato campione.

14.50 - A giudicare dal primo tempo di Interello, lo Sheriff sembra aver imparato la lezione dopo i nove gol subiti nelle prime due uscite in Youth League: gli ospiti, coscienti di essere inferiori tecnicamente, usano tutti i trucchi del mestiere per perdere tempo e innervosire l'Inter, che senza gioco né guizzi dei singoli casca nel trabocchetto e gioca la partita che vogliono gli avversari. Il punteggio, in questo senso, non mente: 0-0 che va soprattutto bene alla squadra di Makharadze.

49' - Duplice fischio di Lukas Fähndrich,, finisce qui il primo tempo di Inter Primavera-Sheriff Tiraspol! Zero gol dopo 49' bruttini, in cui i padroni di casa non sono riusciti praticamente mai a creare i presupposti per far male agli avversari. 

47' - Complicata la giocata di Sangalli per Casadei: cross troppo alto, la palla finisce tra i guantoni di Dumenco.

45' - Assegnati 4' di recupero.

45' - L'arbitro richiama al fair play Forov: troppo plateale la sua simulazione.

44' - L'Inter, con aggressività, riesce a recuperare subito il possesso guadagnandosi il diritto di tirare un corner. Che poi però spreca.

43' - Casadei sbaglia la misura dell'appoggio per Carboni che ha non poche difficoltà a gestire la sfera e poi la perde.

42' - Carboni! Manca la mira anche al numero 6 interista, il cui tiro in controbalzo finisce ampiamente fuori dallo specchio.

37' - Fabbian toccato duro da Scurtul vicino al cerchio di centrocampo: inevitabilr l'ammonizione per il 23 dello Sheriff.

36' - Servono altre cure per il portiere Dumenco, che per la terza volta si riprende dopo l'intervento dello staff medico.

35' - Che occasione per Sangalli! Da buona posizione, il capitano interista calcia lontano dal bersaglio rendendo vana l'iniziativa lodevole di Owusu.

34' - Iliev cincischia troppo in area e cestina una potenziale occasione da gol, rara in questo primo tempo.

31' - Tante interruzioni, si è giocato veramente poco negli ultimi 5'.

30' - Ammonito Jurgens, che non ha avuto la prontezza di frenare la sua corsa di fronte all'uscita coraggiosa di Dumenco, finendo per colpirlo involontariamente al volto.

29' - L'arbitro è costretto a fermare il gioco per la seconda volta in pochi minuti: c'è a terra Zanotti che ha subito un colpo nella sua area di rigore. Colpo per il quale Carmanov si becca l'ammonizione.

28' - Primo corner per lo Sheriff, protagonista di 28 minuti di buon livello in entrambe le fasi di gioco.

26' - Gioco fermo, non si può continuare perché c'è Dumenco a terra che lamenta un problema al ginocchio. Lo staff medico lo rimette in piedi, il capitano sembra in grado di proseguire.

25' - Il tentativo di Zanotti è una giocata a metà tra il tiro e il cross che finisce per favorire Dumenco.

24' - Carboni riesce finalmente a prendere il fondo, ma il pallone che esce dal suo mancino sempre temibile è un regalo per Dumenco.

23' - Zanotti prova a cercare Casadei con una verticalizzazione prevedibile. Capisce tutto la difesa ospite.

22' - Cross troppo corto e basso, Fontanarosa anticipato secco dal marcatore diretto.

21' - Giro dalla bandierina per l'Inter dopo l'ottima cavalcata di Jurgens lanciato in profondità dal lungolinea di Carboni.

20' - Entrata molto ruvida di Covalschi ai danni di Carboni: per l'arbitro è solo fallo, niente sanzione disciplinare.

17' - Fontanarosa suggerisce a Sangalli di farsi vedere per giocare la palla e cominciare l'azione. Il capitano recepisce il messaggio ma fa capire di essere sempre marcato a uomo.

16' - Fontanarosa prende il volo in area dopo un contrasto successivo a un corner. Si gioca, per l'arbitro non c'è nulla di illegale.

15' - Bella copertura in area di Costin, bravo a schermare il cross di Zanotti diretto a Fabbian.

12' - E' Forov il giocatore più ispirato dello Sheriff: qui riesce in un dribbling, poi il suo tiro dal limite dell'area sbatte sul corpo di Iliev.

11' - Chivu dalla panchina urla ai suoi 'veloce, veloce', la manovra in effetti per ora è poco fluida.

10' - Inter costantemente nella metà campo avversaria: qui è Zanotti a provare l'azione personale, ma il suo cross viene letto bene dalla difesa dello Sheriff.

9' - Sbilenco il cross di Carboni, la palla si perde in fallo di fondo.

9' - Fabbian travolto da un avversario, per l'arbitro svizzero Fahndrich non c'è nulla.

7' - Sulla linea di metà campo, Carboni arriva con sufficienza sulla palla, finisce per perderla, poi - secondo l'arbitro - la recupera in modo falloso nel contrasto con Forov. Arriva anche il giallo, decisamente severo, per il numero 6 nerazzurro.

6' - Buona aggressività degli ospiti in questo avvio, l'Inter controlla la situazione senza forzare, forte della superiorità tecnica.

4' - Jurgens, praticamente solo in area, mastica malamente il cross invitante di Fabbian.

3' - Punizione interessante guadagnata da Iliev, buona per il mancino di Carboni.

2' - Bandierina del guardalinee alta: Iliev in offside sul tocco di ritorno in area di Jurgens.

1' - Primo fischio del direttore di gara a segnalare un fallo ai danni di Jurgens dopo che non si era concretizzato il vantaggio interista.

1' - E' lo Sheriff, oggi in maglia giallo fluo, a dare il primo giro al pallone. Inter con la terza maglia color nero.

14.00 - Fischio d'inizio a Interello, comincia in questo momento Inter Primavera-Sheriff Tiraspol!

13.58 - Ora i saluti di rito, poi lancio della monetina per stabilire il primo possesso di palla della gara e l'occupazione delle due metà campo.

13.57 - Ecco i 22 protagonisti che fanno capolino sul terreno di gioco del 'Centro di formazione Suning, in memoria di Giacinto Facchetti' sulle note dell'inno della Youth League.

13.55 - C'è anche Roberto Samaden, responsabile settore giovanile dell'Inter, a Interello per osservare l'Under 19.

13.53 - La direzione arbitrale del match è affidata allo svizzero Lukas Fähndrich, assistito dai connazionali Jonas Erni e Guillaume Maire. Il quarto ufficiale è l'italiano Giovanni Ayroldi.

13.50 - Ancora 10 minuti d'attesa e poi sarà tempo di Inter Primavera-Sheriff Tiraspol, restate qui su FcInternews.it per non perdervi la diretta testuale del match!

13.49 - Intanto, è finita a Kiev, l'altro campo del raggruppamento: risultato a sorpresa, lo Shakhtar si è imposto 3-2 sul Real Madrid. Ora gli ucraini sono provvisoriamente primi a quota sei, gli spagnoli si fermano a 4. Per l'Inter l'occasione ghiotta di staccare tutti.

13.48 - Warm up finito, le due squadre ritornano negli spogliatoi.

13.40 - Sessione di tiro per gli offensivi interisti, mentre il pacchetto difensivo si allena sul fuorigioco.

13.30 - Buona presenza di pubblico a Interello, c'è curiosità attorno alla squadra di Chivu, al suo secondo impegno casalingo in campo continentale in questa stagione. Cambia il domicilio per l'occasione, visto che in precedente il pari col Real era andato in scena al Breda.

13.10 - E' il primo incontro a livello ufficiale tra le due compagni.

13.00 - Chivu in attacco si affida a Jurgens unica punta con Iliev e Owusu a sostegno. Rispetto al campionato, dal 1’ tornano i titolarissimi Fontanarosa, Zanotti, Fabbian e Casadei. In panchina Curatolo, bomber dell'U18, e Valentin Carboni, 2005, fratello di Franco.

12.55 - Alla luce di quanto visto finora, è pleonastico sottolineare come i nerazzurri abbiano la possibilità di assicurarsi un posto agli ottavi di finale facendo bottino pieno a spese della formazione di Makharadze tra andata e ritorno, previsto il 3 novembre alla Sheriff small Arena.

12.45 - Il ruolino europeo dei ragazzi di Chivu recita finora un pari (1-1 col Real firmato Nunziatini) e una vittoria, ottenuta nell'ultimo turno a Kiev contro lo Shakhtar (0-1, la griffe di Casadei). Ancora ferma a zero punti la squadra della Transnistria, battuta nettamente sia dagli ucraini (5-0) che dai campioni d'Europa in carica (4-1).

12.35 - LE FORMAZIONI UFFICIALI: 

INTER: 1 Rovida; 2 Zanotti, 5 Hoti, 15 Fontanarosa, 6 Carboni; 8 Casadei, 4 Sangalli (C), 14 Fabbian; 10 Iliev, 11 Owusu; 9 Jurgens

A disposizione: 12 Raimondi, 3 Cortinovis, 7 Nunziatini, 13 Moretti, 16 Bonavita, 19 Curatolo, 20 Carboni V.

Allenatore: Cristian Chivu

SHERIFF: 33 Dumenco; 11 Covalschi, 17 Hatman, 18 Covali, 23 Scurtul (C), 24 Costin, 35 Ichim, 44 Carmanov, 55 Forov, 77 Picus, 98 Cucereavenco

A disposizione: 1 Savocica, 3 Yatco, 9 Pogreban, 14 Jaloba, 15 Colis, 22 Botan, 26 Dijinari

Allenatore: Shota Makharadze

Arbitro: Lukas Fähndrich

Assistenti: Jonas Erni - Guillaume Maire

Quarto Uomo: Giovanni Ayroldi

12.30 - Dopo aver strappato un punto d'oro contro l'Empoli grazie a un gol segnato allo scadere sabato scorso, l'Inter Primavera oggi pomeriggio va alla caccia dell'intera posta in palio nel match di Youth League contro i pari età dello Sheriff Tiraspol, il terzo di un girone D che la vede al comando appaiata al Real Madrid a quota 4 punti.

tutte le notizie di