FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

L’agente di Ricardo Pepi a FcIN: “Pronto per l’Europa, l’Inter è un top club”

L’agente di Ricardo Pepi a FcIN: “Pronto per l’Europa, l’Inter è un top club”

Jaine Garcia della SXI: "Non ho mai conosciuto un lavoratore assiduo come lui. Per rispetto di chi l'ha chiesto non farò nomi"

Simone Togna

È la nuova stella del calcio americano, inteso sia come Stati Uniti, sia come tutto il Continente oltre oceano. Ricardo Pepi ha infatti stregato gli osservatori di mezzo mondo. Il 18enne texano, secondo le indiscrezioni, piace a tanti top club, Inter compresa. Jaime Garcia, l’agente della SXI che ne detiene la procura, in esclusiva per FcInterNews presenta il suo assistito e commenta le voci di mercato che lo riguardano.

Quali sono le migliori caratteristiche di Pepi?

“Il senso del gol e le sue intuizioni, senza dubbio, sa dove posizionarsi in campo”.

A quale giocatore può essere paragonato? O meglio, quale atleta ricorda per il suo stile di gioco?

“I paragoni si possono sempre fare. Ma Ricardo ha le sue caratteristiche e vuole che si parli di lui”.

Da quanto tempo lo conosce?

“Da quattro anni. La nostra relazione è memorabile. Siamo praticamente la stessa persona”

Che ragazzo è fuori dal campo di calcio?

“Un fenomeno. Non ho mai conosciuto un lavoratore assiduo come lui. Il ragazzo studia all’università e si dedica al 100% a migliorarsi giorno dopo giorno. Una persona persistente ed educata”.

Cosa significa per lui essere il crack degli Stati Uniti?

“Lui non lo pensa. Pensa solo a migliorarsi. Un giorno sei il migliore, quello successivo sei un fallimento. Nel calcio sei come l’ultima partita disputata. Per questo Ricardo si focalizza sul quotidiano. E cerca di dare il massimo per ottenere risultati. Nulla di più”.

Ma non sente una certa pressione?

“Esiste solo per le persone non preparate. Lavora al 150% tutti i giorni per fare quello che gli piace: giocare a calcio al meglio delle sue qualità. Poi quando sei un appassionato del pallone come lui, godi di ogni giocata e non senti la pressione. Quella la percepisce un altro tipo di persona, come i medici che ci stanno aiutando a uscire dalla pandemia. O quelli che hanno perso il proprio lavoro durante l’ondata di Covid-19. Giocare a calcio è un divertimento”.

Crede sia già pronto per l’Europa?

“Certamente. Non sei mai pronto sin quando non lo sei… Devi fare sempre il passo per poter crescere”.

In Italia si dice che l’Inter lo stia monitorando, è vero?

“Per rispetto ai vari club non voglio dire chi sia interessato in Ricardo”.

Ha parlato con i nerazzurri o con alcuni intermediari che lavorano con loro?

“Siamo riconoscenti a tutte le squadre che hanno mostrato interesse per Ricardo, ma non voglio aggiungere legna al fuoco con speculazioni. Abbiamo parlato con molte società, però reputo più corretto non rivelarne i nomi”.

Però può dirci cosa pensa dell’Inter.

“La squadra campione d’Italia. Un top club, un’istituzione incredibile”.

Quanto chiede il Dallas per vendere Pepi?

“Diciamo che stiamo lavorando per renderli felici!”.

Lei ha in programma un viaggio in Europa?

“Ci siamo sempre, siamo di Madrid. Tornerò presto nel Vecchio Continente, nelle prossime settimane”.

tutte le notizie di