I tempi per portare Romelu Lukaku a Milano adesso sono maturi. L'Inter ha rotto gli indugi e la prossima settimana il club nerazzurro incontrerà il Manchester United per chiudere l'affare e regalare ad Antonio Conte l'attaccante tanto voluto prima della tournée asiatica. Lo svela la Gazzetta dello Sport: "È un passaggio significativo, perché quando in una trattativa così complicata le due società arrivano a parlarsi direttamente, vuol dire che ci sono le basi per pensare di arrivare a un accordo, che dunque il lavoro di mediazione ha portato Inter e United a ragionare concretamente sull’operazione, non solo in termini di idee, sogni e suggestioni - si legge -. Il club nerazzurro sente la necessità di confrontarsi direttamente con Ed Woodward, amministratore delegato del Manchester, l’uomo del mercato dei Red Devils. L’uomo, per intendersi, che non si è mai mosso dalla richiesta di 75 milioni di sterline per il centravanti belga, al cambio 83 milioni di euro. Cifra a cui l’Inter non si è mai avvicinata, se è vero che la valutazione che fa del belga la società nerazzurra è di 60 milioni. E che fin qui Marotta e Ausilio sono stati fermati sulle ipotesi di uno scambio con Perisic prima e Icardi poi, infine pure su quella di un prestito oneroso con un obbligo di riscatto".

Lo United sembra voler chieder solo cash per il belga, sia per non dare segnali 'sbagliat' all'esterno (e in particolare al Real che chiede Pogba), sia per avere liquidità immediata per poi puntare a sostituire la punta (si parla di Pépé del Lille). Ma l'Inter non è affatto spaventata ed è decisa a chiudere l'affare anche senza prima cedere Mauro Icardi. "Nelle ultime ore si è parlato anche di un sondaggio della Juventus su Lukaku: eventualmente sarebbe una manovra di disturbo bianconera che non preoccupa i nerazzurri - conferma la rosea -. Come si chiuderà il cerchio? L’Inter, se vuole mantenere l’impalcatura di un prestito con obbligo di riscatto, deve dar peso alla cifra iniziale sul piatto. Da non sottovalutare un altro passaggio: tra i due club c’è stata una chiacchiera anche intorno a Matteo Darmian, che interessa pure alla Juve. A questo punto sarà curioso capire se Lukaku sarà davvero domani sul volo che porterà la squadra di Solskjaer in Australia. Se il belga restasse in Inghilterra, per l’Inter vorrebbe dire traguardo più vicino. Ma i segnali provenienti da Manchester ieri portavano comunque a una partenza del belga coi compagni di squadra".

VIDEO - SAI APRIRE LA BOTTIGLIETTA COME FA IBRA?

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 6 Luglio 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print