FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

Inzaghi: “Concentrati sullo Sheriff. Dobbiamo dimostrare di essere forti anche in Europa”

Inzaghi: “Concentrati sullo Sheriff. Dobbiamo dimostrare di essere forti anche in Europa”

Le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia di Sheriff-Inter

Redazione FcInterNews

L'Inter affronta l'impegno di Champions League in casa dello Sheriff Tiraspol. La squadra nerazzurra giocherà domani sera in Transnistria, ecco le parole del tecnico interista Simone Inzaghi alla vigilia della partita.

La partita contro l'Udinese ha dato risposte importanti da parte di chi ha giocato meno?

"Penso che avevamo bisogno. Abbiamo fatto due partite molto buone, le abbiamo fatte diventare semplici e invece erano insidiose. Abbiamo fatto due partite solide dove abbiamo concesso poco e ho avuto l'opportunità di ruotare i giocatori. Questo è il massimo per un allenatore, vedere che cambi tanti giocatori e il risultato è uguale. I ragazzi sono stati bravi, sappiamo che domani è una gara decisiva, importante, in cui dobbiamo dimostrare di essere una squadra forte anche in Europa".

FcIN - La partita d'andata vi è servita per sbloccarvi anche psicologicamente in Champions?

"La gara d'andata era decisiva come lo sarà domani. Li abbiamo affrontati con grande rispetto, giocando un ottimo calcio e vedendo le potenzialità di questa squadra che non per caso ha battuto Real Madrid e Shakhtar. Sappiamo che siamo sul loro campo e dovremo essere concentrati contro un avversario che ha grande forza nelle ripartenze per cui bisognerà essere bravi ad attaccare mantenendo sempre l'equilibrio".

Queste vittorie aiutano a livello mentale in Champions? Quanto può pesare un successo domani?

"E' una partita decisiva perché sapevamo di dover fare punti in entrambe le gare con lo Sheriff. Sappiamo dell'importanza della partita e siamo esclusivamente concentrati su domani. Domenica ne avremo una importante, sappiamo cosa rappresenta per società e tifosi ma ora il mio pensiero e quello della squadra è rivolto allo Sheriff".

Come mai non vi siete allenati a Tiraspol?

"Abbiamo preferito restare ad Appiano, facendo il pranzo in Italia. Poi siamo venuti a vedere lo stadio. Abbiamo trovato un ottimo impianto con un ottimo campo".

Alla squadra manca solo un po' di cinismo sotto porta in questo momento?

"Siamo il miglior attacco della Serie A, ci piace costruire e segnare. Anche con l'Udinese non era semplice e abbiamo creato tantissimo, con tantissimi tiri in porta. Dobbiamo continuare così, come sono state le ultime due partite cercando di costruire tanto senza perdere equilibrio".

tutte le notizie di