Simon Kjaer e Christian Eriksen si avvicinano a tagliare il prestigioso traguardo delle 100 presenze con la maglia della Danimarca, raggiungibile se i due dovessero scendere in campo mercoledì contro l'Inghilterra a Wembley. E il ct Kasper Hjulmand non perde occasione per ribadire la grandezza del fantasista nerazzurro e del difensore rossonero: "È una cosa enorme. Finiamo la partita e speriamo che arrivino alle 100 presenze, ma è chiaro che quando giochi 100 partite internazionali ti innalzi completamente tra i più grandi giocatori della nazionale di tutti i tempi" le parole rilasciate a BT. 

"Christian ha solo 28 anni, quindi cosa non può essere?" si chiede ancora Hjulmandm, che poi include nuovamente nel discorso anche Kjaer: "Sono due tipi molto diversi. Quello che hanno in comune è che amano giocare e amano il momento della competizione. E sono ansiosi di diventare più forti. Sono con i piedi per terra e ottimi esempi per i giovani ragazzi. Sono entrambi delle superstar del calcio europeo e allo stesso tempo completamente con i piedi per terra: pensano al meglio per la squadra. Rappresentano in pieno quello che siamo noi in Danimarca". 

Il ct danese pone poi l’accento sul buonumore dell’ex Spurs, ritrovato in questi giorni di ritiro con la sua Nazionale: "Sembra che Christian abbia un approccio leggermente più giocoso. Ha una storia d'amore con il pallone e quando ci stiamo allenando arriva sempre uno in mano e continua a distinguersi in tutto l'allenamento. La storia d'amore con il pallone è ancora presente e vederla mi rende felice". 

VIDEO - È GIÀ JUVE-INTER ANCHE IN URUGUAY-CILE: BENTANCUR "AL GINOCCHIO" SU SANCHEZ

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 12 ottobre 2020 alle 18:28 / Fonte: bt.dk
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print