Samir Handanovic, dopo un avvio di stagione incerto, è tornato a giocare su altissimi livelli. La carta d'identità dello sloveno, però, suggerisce all'Inter di guardarsi attorno: già dal prossimo anno? Due le soluzioni paventate dalla Gazzetta dello Sport: continuare con lui e affiancargli un giovane portiere che poi sarà il titolare oppure cambiare rotta subito.

"Sarà proprio lo sviluppo della stagione dello sloveno a indirizzare la scelta futura - si legge -. L’Inter deve scegliere quale strada imboccare. Deve decidere innanzitutto se inseguire un portiere pronto subito per rilevare il posto di Handanovic, un titolare designato. E in questo senso la società nerazzurra è molto attenta all’evoluzione della situazione legata ad Alphonse Areola, 25 anni, che nel Psg sta soffrendo la figura di Buffon. Proprio negli ultimi giorni la stampa francese sta raccontando di un malessere del portiere, tra l’altro in scadenza di contratto con il club parigino. I discorsi per il rinnovo sono stati avviati ormai da settimane, ma non hanno ancora portato alla fumata bianca. L’Inter sta monitorando la situazione, pronta a intervenire in caso di rottura, anche se la concorrenza non è poca e potrebbe non bastare un ingaggio «normale». L’altro profilo valutato con interesse dal d.s. Piero Ausilio è quello di Alessio Cragno, che bene sta facendo con la maglia del Cagliari. E qui si tratterebbe di una decisione di natura diversa rispetto alla precedente. Sarebbe una scelta conservativa, che vedrebbe Handanovic accompagnare lo stesso Cragno magari per una stagione, prima di lasciargli il posto. La valutazione del portiere non è bassa, l’estate scorsa Giulini ha rifiutato proposte milionarie del Napoli, con meno di 18-20 milioni quasi impossibile intavolare una trattativa".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ALPHONSE AREOLA, GIGANTE DEI PALI

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 9 Novembre 2018 alle 08:20 / articolo letto 23050 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni