FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

GdS – Settimana prossima incontro per Dimarco. Skriniar-De Vrij futuro diverso

EMPOLI, ITALY - OCTOBER 27: Federico Dimarco of FC Internazionale celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Empoli FC and FC Internazionale at Stadio Carlo Castellani on October 27, 2021 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Settimana prossima probabile incontro con l'agente Riso per il rinnovo dell'ex Verona. Lo slovacco da blindare, l'olandese verso la plusvalenza? E Handanovic come Buffon

Egle Patané

Mentre le attenzioni del momento di casa Inter sono tutte focalizzate su Marcelo Brozovic, per il quale l'odissea prolungamento sembra meno spaventosa dei giorni scorsi e con il quale ci sarà un secondo incontro tra circa un paio di settimane nella speranza sia quello decisivo, i discorsi relativi ai rinnovi non si esauriscono con il 77 croato. Avviati i discorsi con Epic Brozo, il prossimo fascicolo da aprire per la coppia Ausilio-Marotta è quello di Federico Dimarco.

Un incontro tra i nerazzurri e l'agente del giocatore, Giuseppe Riso, è possibile già prossima settimana: all'odg ci sarà il discorso prolungamento ma a determinate condizioni. "Il mancino guadagna circa un milione bonus facili compresi (la parte fissa è di poco superiore ai 500 mila euro). La scadenza è vicina, 2023: sarà allungata fino al 2026, con firma possibile a quota 2 milioni netti, anche qui con accordo a salire" svela la Gazzetta dello Sport che ricorda tutti i nomi a scadenza nel 2023. Tra questi ci sono sono Sanchez - per il quale "l’Inter ha una via d’uscita per liberarlo già la prossima estate" -, De Vrij e Skriniar.

Il destino dei due difensori potrebbe non camminare di pari passo, "anche per una questione anagrafica": l'olandese classe '92 aveva avviato i discorsi per il rinnovo ormai due anni fa, prima dello stop per via delle questioni socio-economiche. Secondo la visione del quotidiano milanese, "oggi sembra difficile che l’affare riparta": una cessione potrebbe non essere esclusa a priori, specie perché un'eventuale uscita dell'ex Lazio porterebbe  al bilancio nerazzurro una plusvalenza totale (preso a zero nel 2018). "Tottenham di Conte, pista da tenere a mente".

Diverso il discorso che riguarda Milan Skriniar. Il difensore slovacco, con i 26 anni dalla sua parte, ha tutte le carte in regola per non temere nulla: "il desiderio dell’Inter è quello di allungare e adeguare l’attuale accordo" ma per lui i nerazzurri prendono tempo: "i discorsi entreranno nel vivo nei primi mesi del 2022. Quando, tra l’altro, si farà anche il punto con capitan Handanovic. Il portiere del futuro è Onana, l’intenzione nerazzurra è cucire per il titolare di oggi un ruolo alla Buffon: ecco perché l’accordo in scadenza dovrebbe essere allungato di una stagione, con ingaggio ovviamente ridotto rispetto all’attuale".

tutte le notizie di