FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

Dumfries, Nandez e Bellerin: tra ostacoli nelle trattative e preferenza di Inzaghi

COMO, ITALY - JULY 09: Head Coach Simone Inzaghi of FC Internazionale in action during the FC Internazionale training session at the club's training ground Suning Training Center at Appiano Gentile on July 09, 2021 in Como, Italy. (Photo by Mattia Ozbot/Inter via Getty Images)

I tre hanno già detto sì ai nerazzurri, ma solo con il Cagliari il discorso è ben avviato

Redazione FcInterNews

I tre sì sono arrivati, e non è neanche stato difficile. Nahitan Nandez, Denzel Dumfries e Hector Bellerin hanno messo un enorme like all'interesse dell'Inter nei loro confronti come possibili eredi di Achraf Hakimi. Uno step importante, perché la storia del mercato insegna che l'apertura del calciatore è un'arma fondamentale per convincere il suo club a lasciarlo andare. Il problema rimane però il solito, l'assenza di budget per concretizzare un trasferimento. Solo prestiti, senza vincoli od obbligo di acquisto, non si scappa. Mica facile portare a termine un'operazione del genere, anche se finora la dirigenza si è mossa bene portando avanti le tre situazioni in modo lineare. Non siamo però ancora al momento in cui si deve scegliere il nuovo esterno destro, perché se sul fronte Nandez con il Cagliari il discorso è ben avviato e può riguardare anche altri calciatori dopo il prestito di Dalbert, negli altri due casi c'è ancora da lavorare e pazientare.

Dumfries, la prima scelta dell'Inter e, considerando i tre candidati, il preferito di Simone Inzaghi, ha già le valigie pronte e il semaforo verde del Psv Eindhoven per trasferirsi altrove. L'agente Mino Raiola ci sta lavorando, ma convincere gli olandesi a privarsi di uno dei migliori connazionali agli ultimi Europei in prestito senza garanzia di riscatto è impresa ardua. L'agente riuscirà probabilmente a ottenere uno sconto rispetto agli oltre 20 milioni di valutazione, ma quei soldi devono arrivare e nella testa del Psv non c'è, al momento, margine di manovra. A meno che il 24enne laterale non insista al punto da imporre la propria volontà.

 AMSTERDAM, NETHERLANDS - JUNE 17: Denzel Dumfries of Netherlands celebrates after scoring their side's second goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group C match between the Netherlands and Austria at Johan Cruijff Arena on June 17, 2021 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Piroshka van de Wouw - Pool/Getty Images)

A insistere con l'Arsenal per liberare Bellerin è invece l'agente Albert Botines, che vuole portare via da Londra il proprio assistito e ha già un'intesa di massima con i nerazzurri. L'incontro con la dirigenza dei Gunners finora non ha portato al via libera, come il Psv anche gli inglesi vogliono una garanzia di acquisto del giocatore da parte dell'Inter. In alternativa, potrebbero concedere il prestito con diritto di riscatto ma la cifra deve essere quella dettata da loro. E anche in questo caso a Milano potrebbero non essere d'accordo. Dei tre esterni considerati, comunque, lo spagnolo è solo medaglia di bronzo perché Inzaghi, pur apprezzandone le qualità, lo considera meno disciplinato tatticamente rispetto a Dumfries e Nandez e quindi tutto da 'costruire'.

 LONDON, ENGLAND - MAY 06: Hector Bellerin of Arsenal during the UEFA Europa League Semi-final Second Leg match between Arsenal and Villareal CF at Emirates Stadium on May 06, 2021 in London, England. Sporting stadiums around Europe remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

La via di mezzo tra il preferito, Dumfries, e la terza scelta, Bellerin, è proprio Nandez. L'uruguagio è ormai un esperto di calcio italiano, è il classico giocatore polivalente che dove lo piazzi rende sempre e pur non essendo un esterno di ruolo, sia in Nazionale sia con Leonardo Semplici nella seconda parte dello scorso campionato ha fatto molto bene sulla fascia destra, grazie alla bravura in entrambe le fasi, al dinamismo e alla rapidità di gamba. In questo momento è per lui il discorso meglio avviato, la distanza con il Cagliari si assottiglia giorno dopo giorno e la sensazione è che l'Inter lo voglia a prescindere dall'uso che ne farebbe Inzaghi, perché è una delle classiche occasioni che ti offre il mercato e va colta al volo.

 UDINE, ITALY - APRIL 21: Nahitan Nandez of Cagliari Calcio looks onduring the Serie A match between Udinese Calcio and Cagliari Calcio at Dacia Arena on April 21, 2021 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Anche per questa ragione, se la dirigenza di Viale della Liberazione riuscisse a piazzare uno o due centrocampisti in questa sessione di mercato, è plausibile che poi cerchi di regalare all'allenatore uno specialista del ruolo, invitandolo a restituire a Nandez un posto in mezzo al campo dove si è ritagliato una carriera finora estremamente credibile.

tutte le notizie di