Simone Inzaghi, Didier Deschamps, Sinisa Mihajlovic e Maurizio Sarri: questi i nomi che la Gazzetta dello Sport propone per la panchina della Juventus, che da ieri non è più di Massimiliano Allegri. A loro se ne aggiunge un altro, quello di Antonio Conte. "Il suo nome suscita suggestioni mai sopite. Ma la rottura di 5 anni fa non è ancora ricucita del tutto. Anche per questo l’ex Chelsea s’è promesso all’Inter per un ambizioso progetto triennale in tandem con Beppe Marotta e con di nuovo al fianco Lele Oriali dopo l’esperienza in Nazionale - conferma la Gazzetta -. Si parla di un contratto di 9 milioni netti a stagione: lo stipendio più alto per un tecnico italiano. Anche ieri a Torino si rincorrevano le voci su un suo ritorno, ma pure le ormai note controdeduzioni. Così la sua candidatura bianconera va segnalata senza particolari innamoramenti".

E invece José Mourinho? "Lui non appare in corsa proprio per i suoi polemici precedenti ai tempi del Triplete - puntualizza la rosea -. Inarrivabile Guardiola (per ora), anche Pochettino risulta costoso (clausola da 30 milioni). Quindi la Juve è sempre più attratta dal Made in Italy in panchina".

VIDEO - ESPOSITO STREPITOSO: CHE PUNIZIONE ALLA FRANCIA

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 18 Maggio 2019 alle 08:54 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print