FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

CdS – L’Inter a Straus? I tempi. Intanto Zhang torna e sblocca i rinnovi

CdS – L’Inter a Straus? I tempi. Intanto Zhang torna e sblocca i rinnovi

Il quotidiano romano insiste: Suning cerca acquirenti e l'uomo d’affari newyorkese è tra i più interessati

Alessandro Cavasinni

Anche oggi il Corriere dello Sport conferma l'attività frenetica di Goldman Sachs in chiave Inter: la banca d'affari sta scandagliando il mercato in cerca di possibili investitori dopo aver ricevuto mesi fa il mandato proprio da Suning. Steven Zhang, segnalato a Los Angeles dove hanno dimora la madre e la sorella, dovrebbe tornare in Italia a breve per la Supercoppa italiana (sempre che si giochi il 12 gennaio come da programma). E intanto le trattative per la cessione dell'Inter proseguono, almeno secondo il quotidiano romano: "Tre gruppi americani hanno apprezzato la "proposta", in particolare quello guidato da David E. Straus che ha avuto un contatto mercoledì proprio con il numero uno nerazzurro - si legge sul Corsport -. Per il momento, è giusto sottolinearlo, si tratta di un primo approccio che può portare a "tutto" o a "nulla". Di certo l’uomo d’affari newyorkese, come tanti suoi connazionali (Commisso, Friedkin, il fondo Elliott, 777 Partners, Platek e Krause), un pensiero a entrare nel mondo del calcio italiano deve averlo fatto. Ora bisogna capire se domanda e offerta combaceranno". Eventualmente, come fu per BC Partners, la due diligence avrà bisogno di almeno un paio di mesi per essere chiusa: dunque, i tempi non sarebbero brevi. Zhang, a maggior ragione dopo lo scudetto e l'ok del Comune per lo stadio nuovo, non chiederà certamente meno di 1 miliardo di euro per il club. Entro gennaio - spiega il quotidiano romano - si saprà con certezze se il contatto con Straus avrà un seguito oppure no.

Nel frattempo, il rientro a Milano del presidente nerazzurro darà l'accelerata ai rinnovi della squadra dirigenziale: Ausilio, Marotta e Baccin. "Il presidente, a meno che non venda in fretta e furia (assai improbabile), non può privarsi di chi ha costruito sia la squadra dello scudetto sia quella che sta andando a caccia del bis - si legge -. Ecco perché i contratti in scadenza a giugno dei tre manager saranno rinnovati. Diverso il discorso con Inzaghi: per lui Zhang ha massima stima (impossibile il contrario...), ma il prolungamento eventualmente arriverà a bocce ferme ovvero a stagione finita".

tutte le notizie di