Il sogno è regalare a Luciano Spalletti uno dei suoi pupilli, ossia Alessandro Florenzi (COME GIÀ EVIDENZIATO QUI). Le alternative restano Sime Vrsaljko, Davide Zappacosta e Aleix Vidal. Questo il poker di nomi in mano a Piero Ausilio per il ruolo di terzino destro, maglia rimasta vacante dopo il mancato riscatto di Cancelo. La Gazzetta dello Sport li mette in fila e approfondisce ciascun discorso.

FLORENZI - Florenzi con la Roma sta discutendo il rinnovo contrattuale ma le parti oggi sembrano ancora distanti, anche se la prossima settimana si incontreranno nuovamente. Si è sempre detto che la priorità di Florenzi è quella di rimanere nella Capitale. Ma qualora qualcosa andasse storto, l’Inter non vuole farsi trovare impreparata. La Roma gli offre al massimo 3,5 milioni l'anno, molto meno dell'Inter Il club giallorosso non lo ritiene incedibile e, in caso di addio, visto l'unico anno di contratto, non costerebbe più di 15-20 milioni. 

VRSALJKO - Mercoledì sera Ausilio ha incontrato a Milano Andrea Berta, responsabile del mercato dell’Atletico Madrid. Ausilio ha provato ad avanzare una richiesta di prestito con diritto di riscatto, formula che il club di Madrid oggi non prende minimamente in considerazione: per cedere Vrsaljko servono 20 milioni.

ALEIX VIDAL - Da giovedì è a Milano Alejandro Santisteban, agente del terzino del Barcellona. Vidal, 28 anni, non è mai entrato appieno nel progetto tecnico del Barcellona. Ma questo non significa che il club blaugrana sia disposto alla svendita: la richiesta è intorno a 15 milioni, mentre anche qui l’Inter punterebbe a un’operazione con prestito con diritto di riscatto.

ZAPPACOSTA - Il Chelsea vorrebbe 30 milioni di euro (più o meno quanto pagato lo scorso fine agosto da Conte per acquistarlo dal Torino), ma a queste cifre l’Inter non intende trattare. Con l’agente Lucci ci sono stati diversi incontri nelle ultime settimane, magari per mettere a punto la strategia migliore.

VIDEO - RAFINHA SI ALLENA IN SOLITARIO: NUMERO DA FUNAMBOLO!

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 30 Giugno 2018 alle 08:30 / articolo letto 22874 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni