FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

Ausilio: “Calhanoglu opportunità, daremo il tempo a Eriksen di tornare. Raspadori? Non ci sono le condizioni”

Piero Ausilio a Sky Sport

Le parole del direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio a Sky Sport sulle vicende di mercato che riguardano la Beneamata

Egle Patane

Presente alla cena di gala che propizia l'inizio ufficiale della stagione di mercato estiva, il diesse dell'Inter Piero Ausilio, intervistato da Sky Sport, ha risposto in merito alle varie curiosità di mercato che riguardano la Beneamata. Da Hakimi, fino a Raspadori, passando per Calhanoglu. Queste le parole del dirigente sportivo nerazzurro:

Quanto ti dispiace salutare Hakimi dopo una sola stagione?

“intanto i tempi nostri non sono mai quelli di chi fa il calciomercato come voi (giornalisti, ndr) che sono molto rapide e bruciate tutto in  tempi che noi non possiamo rispettare. Ne stiamo parlando con il Psg, c'è questa opportunità ma siamo ancora distanti dal poter parlare di una chiusura. Ci sono tante cose da mettere a posto, prendiamoci il nostro tempo e aspettiamo quando saremo tutti pronti per parlare di qualcosa di definitivo”.

Unica e ultima cessione big?

"Assolutamente, so che l’ha già detto anche Marotta, lo ribadisco. L’idea era quella di scarificare un giocatore tra quelli che il mercato può chiedere. E oggi Hakimi è quello più vicino ma non pensiamo di andare oltre. Dobbiamo fare tante altre cose, più piccole magari, per arrivare a quegli obiettivi che la società ci ha dettato e che pensiamo di centrare, ma il mercato è ancora lungo".

Avete concluso Calhanoglu, come è andata?

"Non ne abbiamo parlato finora perché è avvenuta anche per una cosa particolare che purtroppo è capitata a Eriksen. Ma noi siamo una società che ha il dovere di farsi trovare pronta. Aspettiamo Christian, sappiamo che è un percorso lungo che dobbiamo affrontare insieme, noi siamo qui, gli stiamo vicini e daremo lui tutto il tempo che necessita per tornare a fare quello che tutti noi auspichiamo possa fare come sempre fatto. Poi siamo l’Inter, abbiamo il dovere di pensare al bene del club e il bene in quel caso era quella di sfruttare l’opportunità che il mercato ci aveva dato, ovvero quella di Calhanoglu libero".

L’Inter si era informata su Raspadori… Ci sono novità?

“Non è la serata giusta per parlarne. Posso dire che è un giocatore che tutta Italia apprezza, per le qualità e la serietà di questo ragazzo che conosco dai tempi del settore geiovanile. Oltre che apprezzarlo, credo che il Sassuolo se lo vorrà godere ancora un altro poco, Carnevali è uno tosto e non vende semplicemente e noi al momento non siamo nelle condizione di presentarci per Raspadori in maniera seria. Abbiamo un parco attaccanti completo e pensiamo che Raspadori, come detto da Carnevali, non sia sul mercato".

Bellerin e Zappacosta possono essere opportunità post-Hakimi e Onana piace molto?

“Hakimi è ancora un giocatore dell’Inter, quindi non parlo di sostituti di un giocatore ancora nostro. Finché non ci sarà qualcosa di definitivo, inutile parlare di eventuali sostituti, ci faremo trovare preparati se dovesse succedere questa cosa qui. Per il resto, tutti i giorni leggo nomi legati all’Inter, abbiamo un parco portieri suffientemente di qualità anche in ottica futura. Abbiamo Stankovic giovanissimo e molto forte e non dimentichiamoci di Brazao, ragazzo molto valido".

tutte le notizie di