FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

in primo piano

Da Zapata a Vlahovic: le mosse Inter per il post-Lukaku. Due i colpi

MILAN, ITALY - JULY 07: Sport CEO Giuseppe Marotta of FC Internazionale during the presentation press conference of Simone Inzaghi at Giuseppe Meazza Stadium on July 07, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Ozbot/Inter via Getty Images)

Con Big Rom ormai del Chelsea, analizziamo i movimenti in casa nerazzurra dove c'è urgenza di completare il reparto avanzato

Alessandro Cavasinni

Con l'addio di Lukaku ormai scontato, l'Inter programma un attacco nuovo di zecca da mettere a disposizione di Inzaghi. Per Marotta e Ausilio si tratta di lavorare duramente a più di un incastro, tra necessità tecniche e finanziarie. Tra voci concrete e rumors più o meno campati in aria, ecco il quadro attuale (che al momento non prevede l'uscita di Lautaro).

ZAPATA - Il primo nome come erede di Big Rom resta quello del colombiano dell'Atalanta, con il quale i nerazzurri hanno già un accordo sul contratto. I Percassi attendono l'arrivo della mail con l'offerta giusta per liberare Duvan: tra domanda e offerta balla qualche milione (l'Atalanta ne chiede almeno 35, l'Inter pensa di spendere meno). Ma la trattativa non è così scontata come poteva sembrare in un primo momento, anche perché poi Gasperini pretende un degno sostituto prima di mollare il colombiano.

DZEKO - Al momento, quello del bosniaco sembra essere il profilo più avvicinabile per costi e tempi. Tra l'attaccante e la Roma c'era una promessa e l'offerta dei nerazzurri (biennale da 4-4,5 milioni di euro a stagione) è stata già accettata dall'ex City. I giallorossi, che sono già alla ricerca di un altro centravanti, lo libererebbero con una formula in stile Kolarov e diventerebbe così l'arrivo low-cost per completare il reparto. Questione di ore?

MARTIAL - Zero riscontri sul nome dell'attaccante francese, che peraltro guadagna tantissimo allo United. La voce giunge dall'Inghilterra e tale dovrebbe restare, nonostante sia un profilo che naturalmente non dispiace dalle parti di viale della Liberazione.

CORREA - Pupillo di Inzaghi e in uscita dalla Lazio: l'argentino sembra avere tutti i crismi del colpo perfetto per l'Inter. Peccato che Lotito veda qualsiasi tipo di trattativa come fumo negli occhi con il club che gli ha 'scippato' l'allenatore. Facile pensare che arrivare a Correa oggi, per Marotta, sia più complicato che portare Messi a Milano. Ma un accordo non è da escludere, visto che farebbe contenti tutti: Inzaghi, il giocatore e anche Lotito, che senza cessioni ha il mercato bloccato.

VLAHOVIC E GLI ALTRI - Si è parlato tanto di Vlahovic, nome che ovviamente piace dalle parti di Appiano ma ragionevolmente irraggiungibile in questa sessione di mercato. Keita si era offerto, ma fa parte della scuderia di Pastorello e, vista la questione Lukaku, appare davvero complicato pensare a un suo ritorno a Milano. Kean è stato offerto da Raiola nei discorsi relativi a Dumfries, ma non convince. Scamacca resta sullo sfondo. Potrebbe invece restare Satriano, che ha detto no al Club Bruges: l'uruguaiano sarebbe il quinto attaccante.

tutte le notizie di