Armando Madonna, tecnico dell'Inter Primavera, analizza così, ai microfoni di Inter Tv, il successo sul Cosenza: "Queste sono le partite più complicate da preparare, oltretutto il terreno non permetteva ad entrambe di costruire. Noi ci siamo adattati abbastanza bene, siamo andati in vantaggio poi abbiamo sofferto un po' troppo. Loro non hanno mai mollato e ci hanno creato fastidi, queste partite servono per capire l'atteggiamento della squadra. Certe gare ci devono insegnare che dobbiamo sempre rimanere concentrati, quando ci capitano le occasioni dobbiamo sfruttarle. Potevamo fare 2-3 gol e non li abbiamo fatti ed è un peccato. per la crescita serve migliorare questo atteggiamento. Avevamo solo da perdere, contava il risultato e lo abbiamo ottenuto, ora pensiamo al prossimo match che sarà veramente difficile".

Il Cosenza cercava anche di provocare gli avversari per colmare il gap tecnico, un po' come avvenuto a Palermo. Bisogna evitare di cadere in certe trappole?
"Noi dobbiamo pensare a giocare sul campo e fare gol, senza perderci in chiacchiere con arbitri e avversari. I ragazzi devono pensare a giocare e l'unica arma che hanno sono i gol e il fare bene. Le provocazioni non vanno accettate, chi è più in difficoltà sul piano tecnico logicamente usa altre armi ma noi dobbiamo essere bravi ad affrontare queste difficoltà".

Finalmente si vede un'Inter con quella continuità che mancava nella prima parte di stagione?
"Questa squadra secondo me ha ancora importanti margini di miglioramento che non abbiamo colmato. Stiamo ottenendo continuità di risultati, ma alterniamo buone prestazioni ad altre dove ci rilassiamo e ci specchiamo un po' troppo. Il calcio ora richiede intensità e noi non ci siamo arrivati ancora a pieno. Ora ci saranno dei match dentro o fuori e ci dobbiamo arrivare il più in fretta possibile".

Sezione: Giovanili / Data: Mer 23 Gennaio 2019 alle 14:11
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture