focus

Stramaccioni: “Brozovic vertice basso moderno, con Barella coppia fenomenale”

Stramaccioni: “Brozovic vertice basso moderno, con Barella coppia fenomenale”

Il tecnico dell'Al Gharafa a Sky Sport: "Il croato è preziosissimo, un giocatore chiave per l'Inter"

Mattia Zangari

Ospite di Sky Sport, Andrea Stramaccioni comincia l'intervista parlando dalla fresca vittoria conquistata  alla guida dell'Al-Gharafa contro l'Al Rayyan: "Il Qatar ora è al centro del mondo, l'Al Rayyan ha tantissimi campioni come James Rodriguez che sono stati attratti da contratti importanti ma anche dalla terra dove si disputerà il Mondiale - spiega Strama -. Per me, da italiano, è un grandissimo orgoglio allenare qua dove ci sono allenatori come Blanc e Xavi, che l'altro il giorno il Barcellona voleva porta via".

In collegamento c'è anche Cruz, che giocatore era?

"Mi ha sempre fatto impazzire, purtroppo non ce ne sono più tantissimi così. Io sono del '76, lo vedevo allo stadio, l'ho sempre messo tra i migliori centravanti della storia dell'Inter. Deve stare attento perché stiamo seguendo il figlio (ride ndr)".

Parliamo della partita di ieri, che partita ha fatto Brozovic?

"E' un giocatore chiave, secondo me è maturato in Italia, ricordiamo che ha giocato pure una finale di Coppa del Mondo con la Croazia. Oggi incarna il vertice basso moderno, ha tutto, sia in fase di costruzione che in interdizione: è un elemento preziosissimo. La coppia che compone con Barella è fenomenale, poi c'è un casting aperto per la terza maglia da titolare: Calhanoglu è in vantaggio, ma Vidal è un giocatore pazzesco quando sta bene".

Cosa ne pensi della scelta di Conte di andare al Tottenham?

"E' un assegno circolare, lo riscuoti sempre. Il Tottenham ha vissuto il post-Pochettino come periodo di transizione, qualcosa non è andato. Il mister arriva con le idee chiare, scelta migliore non si poteva fare".

tutte le notizie di