FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Spalletti e l’Inter: “Scudetto anche un po’ mio. Spero i tifosi non mi fischino”

NAPLES, ITALY - OCTOBER 27: Luciano Spalletti speaks at a Napoli press conference on October 27, 2021 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Il Corsport sottolinea i meriti del tecnico toscano: dalla svolta Brozovic alla valorizzazione di Skriniar

Alessandro Cavasinni

Luciano Spalletti si prepara al ritorno a San Siro da avversario, per la prima volta dopo aver allenato l'Inter. E, come riporta il Corriere dello Sport, proprio l'attuale tecnico del Napoli ha voluto mandare un messaggio ai tifosi nerazzurri: "Spero non mi fischino. Non ce ne sarebbe motivo. Dopotutto qualcosa di buono l’ho fatto pure io lassù. Sì, lo scudetto l’ha vinto Conte. Complimenti. Ma qualche mattoncino di quel gruppo l’ho messo io, non se ne saranno dimenticati?".

"Spalletti ha vissuto l’Inter come un’incompiuta, come qualcosa che avrebbe potuto essere e non è stata, convinto com’era/è di aver cominciato un cammino che poi Conte ha portato a conclusione - spiega il Corsport -. Ma non porta rancore. E si aspetta che gli interisti facciano lo stesso, lo ricambino". E vengono ricordati dal quotidiano romano anche i tanti meriti dello Spalletti interista, soprattutto in relazione alla gestione di alcuni singoli. L'eredità maggiore lasciata dall'allenatore toscano è senza dubbio quella di aver trovato il ruolo ideale per Brozovic, divenuto regista proprio in un Inter-Napoli e oggi tra i migliori interpreti del ruolo. Senza dimenticare Perisic, uno dei suoi pupilli, e Skriniar, divenuto un top anche grazie ai suoi insegnamenti.

tutte le notizie di